Monitoraggio dei flussi turistici da gennaio a luglio

di admin
Pozzani: “L’economia turistica veronese è in buona salute”.

Si confermano positivi secondo le previsioni dell’assessore al turismo della Provincia di Verona Ruggero Pozzani i dati sui flussi turistici relativi ai primi sette mesi del 2010. Per l’intero territorio provinciale si registrano 1.950.106 arrivi per un totale di 7.634.219 presenze; un risultato più che positivo, che ha visto un incremento del 6,15% negli arrivi e del 4,04% nelle presenze, con raffronto allo stesso periodo dell’anno precedente. Facendo un ulteriore approfondimento, appare che il comparto alberghiero fa registrare un aumento degli arrivi del 7,25% e delle presenze del 4,45%; sulla stessa linea il comparto extra alberghiero con un aumento degli arrivi del 4,18% ed un incremento delle presenze del 3,72%.
In particolare, il comprensorio del lago di Garda ha fatto registrare 1.279.864 arrivi e 5.956.408 presenze, con un incremento, rispettivamente, del 3,13% e del 2,63% rispetto all’anno precedente. Facendo un ulteriore approfondimento, appare che il comparto alberghiero fa registrare un aumento degli arrivi del 3,72% e delle presenze del 2,80%; sulla stessa linea il comparto extra alberghiero con un aumento degli arrivi del 2,48% ed un incremento delle presenze del 2,52%.
Ottimo trend anche per la città di Verona, che ha fatto registrare 367.480 arrivi e 822.228 presenze, con un incremento, rispettivamente, del 11,99% e 9,75% rispetto all’anno precedente. Facendo un ulteriore approfondimento, appare che il comparto alberghiero fa registrare un aumento degli arrivi del 11,10% e delle presenze del 8.49%; sulla stessa linea il comparto extra alberghiero con un aumento degli arrivi del 18,85% ed un incremento delle presenze del 12,77%.
Veramente buoni inoltre i numeri del comprensorio Est-Pianura Veronese che ha fatto registrare 263.518 arrivi e 548.443 presenze, con un incremento, rispettivamente, del 15,09% e 10,00% rispetto all’anno precedente. Facendo un ulteriore approfondimento, appare che il comparto alberghiero fa registrare un aumento degli arrivi del 14,15% e delle presenze del 8,69%; sulla stessa linea il comparto extra alberghiero con un aumento degli arrivi del 27,07% ed un incremento delle presenze del 19,68%.
Infine, il comprensorio della Lessinia accenna ad un miglioramento con 39.244 arrivi e 307.140 presenze, con un incremento, rispettivamente, del 0,55% e 7,47% rispetto all’anno precedente. Facendo un ulteriore approfondimento, appare che il comparto alberghiero fa registrare un decremento degli arrivi del -5,29% e delle presenze del -2,11%; al contrario il comparto extra alberghiero con un aumento degli arrivi del 7,81% ed un incremento delle presenze del 9,61%.
Pozzani: “I dati confermano la buona salute dell’economia turistica veronese. Tutto questa rappresenta però uno stimolo ulteriore per il futuro. Analizziamo i dati in modo approfondito capendo le diverse tipologia turistiche presenti. Un ottimo ed apprezzato lavoro lo abbiamo fatto con l’analisi qualitativa per il Lago di Garda, vogliamo applicare lo stesso criterio a tutta la Provincia. I diversi comprensori turistici presenti all’interno del territorio provinciale hanno esigenze promozionali e target di riferimento molto diversificati. Spero che in vista della revisione della normativa regionale sia assegnata alle Provincia la promozione territoriale pubblica, al fine di intensificare gli sforzi verso l’eccellenza. Un plauso è da attribuire agli imprenditori turistici che continuano ad investire sulla qualità delle strutture. Molto altro può essere fatto a supporto loro e del turista, la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta.”

Condividi ora!