Oasi naturalistica del Frassino a Peschiera

di admin
Assessore Venturi: “Lo scempio del nostro percorso naturalistico non finisce qui. Andrò fino a Bruxelles visto che hanno distrutto un'area Sic”.

Dal 1999 la Provincia ha creato e gestisce il percorso naturalistico attorno al laghetto del Frassino. Si tratta di un’area protetta per l’ecosistema che contiene piante, canneti e specie animali che vi nidificano. Per proteggere l’area, che dal 2000 è nell’elenco Sic-Sito di importanza comunitaria e Zps-Zona di protezione speciale, la Provincia ha creato il percorso per regolamentare l’accesso del pubblico. Adesso. i terreni attorno all’Oasi sono stati acquistati da una società immobiliare che ci farà un villaggio turistico.
Assessore Venturi: “Questa faccenda non finisce qui ma andrà sui tavoli della Comunità Europa e Bruxelles. Infatti, il percorso naturalistico che la Provincia ha creato e gestisce dal ’99 è zona Sic-Sito di importanza comunitaria. Quel percorso è stato distrutto dalla società privata che ha acquistato i terreni circostanti. Sono stati tagliati gli alberi protetti e sostituti con specie esotiche. E tutto questo senza che il Comune ci abbia mai minimamente interpellati. La cosa è grave non solo dal punto di vista delle relazioni fra enti pubblici ma soprattutto perché non c’è rispetto delle più elementari norme di tutela ambientale. Lo scempio all’Oasi del Frassino è stato compiuto. Ricordo che la tipologia del sito richiede una gestione controllata anche con le presenze di pubblico, farne un parco urbano con l’accesso a tutti equivarrebbe a  completarne la distruzione”.

Condividi ora!