Borse di Studio Fiorito e Frassanito

di admin
Prima cerimonia di consegna a Palazzo Barbieri

Si è svolta questa mattina a Palazzo Barbieri la prima cerimonia di conferimento delle due borse di studio dedicate alla memoria del Capitano degli Alpini Manuel Fiorito e del Sottotenente dei Carabinieri Enrico Frassanito, i militari veronesi caduti in Afghanistan e in Iraq negli attentati terroristici del 2006. Le due borse di studio, di  3.500 euro ciascuna, sono state consegnate dall’assessore all’Istruzione Alberto Benetti e dal capogruppo Salvatore Papadia, primo firmatario della delibera consiliare, in rappresentanza del presidente del Consiglio comunale Pieralfonso Fratta Pasini, assente per impegni istituzionali. Le borse di studio sono state assegnate agli studenti veronesi Luca de Sabata Formenton e Sara Burato diplomatisi l’anno scorso, con il massimo dei voti, nei licei scientifici “Galileo Galilei” e “Lavinia Mondin”. “Un’occasione importante – spiega l’assessore Benetti – per ricordare il sacrificio dei nostri militari caduti in missioni di pace e per promuovere l’impegno di quegli studenti che, perseguendo ottimi risultati con costanza e volontà, ci fanno ben sperare nella costruzione di un futuro migliore per sé e per gli altri”. “Un particolare ringraziamento – dichiara il capogruppo Papadia – va ai tanti colleghi ed amici di Fiorito e Frassanito, che per primi hanno sostenuto l’iniziativa e coinvolto l’Amministrazione comunale per la sua concreta realizzazione”. Per ricordare i due concittadini, e con loro tutti i militari caduti nell’adempimento del dovere in missioni internazionali di pace, nel febbraio del 2008 il Consiglio comunale di Verona ha approvato all’unanimità l’istituzione di due borse di studio, da assegnare a studenti veronesi particolarmente meritevoli, che abbiano superato l’esame di Stato conclusivo del ciclo di studi quinquennale di Istruzione Secondaria Superiore con punteggio non inferiore a 98/100.

Condividi ora!