Premiati a Gardaland i finalisti dell’iniziativa per le scuole

di admin
“La nostra Provincia... in ogni angolo un mondo che comincia”.

Ieri mattina, presso il Gardaland Theatre, l’Assessore al Turismo e allo Sport Ruggero Pozzani ha premiato i vincitori dell’iniziativa rivolta alle scuole primarie e secondarie del territorio scaligero, intitolata “La nostra provincia… in ogni angolo un mondo che comincia”, giunta alla sua quarta edizione con un’iniziativa-premio lanciata lo scorso settembre: “Acque scaligere misteriose…miti, storie e leggende”. La cerimonia di premiazione si è svolta alla presenza dell’amministratore unico di Provincia di Verona Turismo, Loris Danielli, del responsabile marketing territoriale del parco divertimenti Gardaland, Massimo Zuccotti e di Maddalena Cipriani, responsabile progetti scuole.
L’iniziativa a premi è stata promossa da Provincia di Verona e Provincia di Verona Turismo. Il tema proposto, in linea con le direttive della Regione del Veneto, è stato quello dei miti, delle leggende e dei misteri celati nelle acque del territorio scaligero. La proposta è stata quella di far rivivere e raccontare queste storie, legate da sempre alle tradizioni di un tempo, risvegliando i ricordi dei nonni e la fantasia dei più piccoli.
I ragazzi delle classi I^A e I^ B della Scuola Secondaria di primo grado “ Sacra Famiglia” di Castelletto di Brenzone si sono cimentati nella realizzazione di uno straordinario video in dialetto veronese “brensonal”, dedicato alla Leggenda del Trimelone, interamente girato con i costumi di un tempo sui luoghi delle leggende e tra le stanze del Museo Etnografico di Brenzone.
L’ottimo risultato dei giovani registi, frutto di un più ampio progetto del laboratorio di italiano “Na volta gh’era”, è stato premiato con il primo posto in classifica.
Al secondo posto si è piazzata la classe II^ A della Scuola Primaria “Dante Broglio” di Colognola ai Colli, con il video – spettacolo di burattini dal titolo  “ Colognola, un tesoro da custodire”, ispirato ad un laghetto segreto situato nelle campagne dell’est veronese.
Con una ricerca in Power Point la scuola secondaria di primo grado di Fumane, dell’Istituto Comprensivo “ Bartolomeo Lorenzi” ha visto partecipare la classe II^ C  con “Insieme per…l’Acqua”, posizionatasi al terzo posto.
Il quarto posto è stato assegnato all’Istituto Antonio Provolo, classe IV^. Ricchi di colori vivaci i disegni della scuola elementare ed accompagnati da elaborati che raccontano le leggende veronesi legate all’acqua: “L’Adige ed il miracolo di San Zeno”, “Le fade della Lessinia ed il filò”, “Le streghe di Mondragon” e “ La leggenda del nodo d’amore”.
Quinte in classifica le classi III^ A e III^B dell’Istituto Comprensivo “ Falcone – Borsellino” di Bardolino, Scuola Primaria di Lazise che hanno realizzato un grande biglietto in 3D per raccontare le vicende di un draghetto generoso che per farsi amici gli abitanti di Colà, si mise a riscaldare l’acqua di un laghetto dove le donne usavano lavare i panni. La storia “ Un drago per amico” narra l’origine delle acque calde che hanno dato vita alle terme di Colà.
Tutte le classi hanno ricevuto in regalo un biglietto d’entrata a Gardaland,  l’ultimo dvd “Provincia di Verona. Labirinto di Emozioni”, delle pubblicazioni edite da Provincia di Verona Turismo: il libro a fumetti “Romeo e Giulietta. Incanto di un amore.”, “I Musei della Provincia di Verona”, “Forti, Rocche e Castelli”, ed “ Il Veneto del Mistero. Guida ai luoghi della leggenda” di Alberto Toso Fei, una guida edita in collaborazione con la Regione del Veneto in occasione di “ Spettacoli di Mistero”.

Condividi ora!