Presentate giornate della Gerbera Gialla

di admin
Si svolgeranno a Peschiera del Garda il 27 e 28 maggio le “Giornate della Gerbera Gialla”, la manifestazione organizzata dal Cordinamento nazionale antimafia Riferimenti con il patrocinio della Presidenza del Consiglio comunale di Verona.

L’evento, che coinvolge studenti di diverse regioni italiane in un percorso di informazione ed  educazione alla legalità, è stato presentato oggi a palazzo Barbieri dal presidente del Consiglio comunale Pieralfonso Fratta Pasini. Presenti il sindaco di Peschiera  Umberto Chincarini, il presidente di Riferimenti Adriana Musella, la referente dell’associazione per il Veneto Maria Gallo, la responsabile Interventi Educativi dell’Ufficio scolastico provinciale di Verona Anna Lisa Tiberio e il tutor regionale della Consulta provinciale degli studenti del Veneto Andrea Wegher. La manifestazione chiude il percorso della Gerbera Gialla 2010, che ha preso il via da Verona lo scorso 6 novembre, con la visita del Procuratore nazionale antimafia Piero Grasso.  “Il Consiglio comunale – dice  il presidente Fratta Pasini – sostiene le iniziative di Riferimenti con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di questo progetto di educazione alla legalità investendo nell’informazione e nella cultura. E’ fondamentale coinvolgere i giovani  – conclude il presidente- fornendo loro delle importanti opportunità di crescita per contrastare adeguatamente questo fenomeno e valorizzare il rispetto delle regole”. Il programma delle “Giornate della Gerbera Gialla” prevede per giovedì 27, ore 14.45,  l’imbarco delle autorità e di alcuni studenti su un battello che partirà da Peschiera e farà tappa nei porti di Bardolino e Salò. Alle 21, presso la Rocca di piazza della Armi di Peschiera, concerto della Fanfara dell’Arma dei Carabinieri e spettacolo d’intrattenimento con Leonardo Manera. Nella giornata di venerdì 28, ore 9.15, un corteo partirà da piazza del Comune per arrivare alla Rocca di piazza della Armi dove verranno premiate le classi degli istituti scolastici che hanno partecipato al concorso “Segni, immagini e parole per la legalità” indetto dalla Consulta provinciale degli studenti di Verona. La giornata proseguirà con gli interventi delle autorità e le testimonianze di alcuni ospiti. Tra loro Adriana Musella figlia di Gennaro Musella, Maria Falcone sorella di Giovanni Falcone, Elisabetta Gualdi vedova di Antonino Caponnetto, Simona Dalla Chiesa figlia di Carlo Alberto Dalla Chiesa, Antonio Ingroia Procuratore aggiunto di Palermo, Giovanni Impastato fratello di Peppino Impastato.

Condividi ora!