Al via da oggi la distribuzione gratuita delle tavolette antilarvali contro le zanzare

di admin
A partire da oggi lunedì 24 maggio, presso l’Ecosportello del Comune in via Adigetto 8/a, è possibile ritirare il kit contro la proliferazione delle zanzare contenente 10 tavolette antilarvali effervescenti da sciogliere nei luoghi dove è presente acqua stagnante.

Esaurita la distribuzione gratuita dei circa 400 kit a disposizione, sarà possibile acquistare le tavolette presso le 14 farmacie comunali al prezzo ridotto di 3 euro (anziché 5,78 euro).  L’iniziativa è promossa dall’assessorato all’Ambiente del Comune in collaborazione con Agec. “Il provvedimento – spiega l’assessore Sboarina  – si affianca all’abituale opera di disinfestazione messa in atto da Amia sul suolo pubblico, al fine di incentivare comportamenti virtuosi e di prevenzione anche da parte dei privati cittadini. Grazie alla collaborazione di Agec, una volta terminati i kit gratuiti – aggiunge Sboarina – il larvicida biologico sarà disponibile nelle farmacie comunali al solo prezzo di costo; i farmacisti Agec forniranno inoltre indicazioni per l’utilizzo corretto del prodotto, che va usato seguendo tutte le raccomandazioni riportate sulla confezione”. Il servizio per la disinfestazione di zanzare sulle aree pubbliche è effettuato da Amia che, in collaborazione con l’ULSS 20, raccoglie le segnalazioni dei cittadini ed individua i focolai ed i siti pubblici da sottoporre a disinfestazione. Per eventuali segnalazioni i cittadini possono contattare il numero verde di Amia 800545565 (dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13) o il Sevizio Veterinario Multizonale del Dipartimento di Prevenzione al numero 045-8076028 (dal lunedì la sabato dalle 7.30 alle 8.30 e dalle 12.30 alle13.30). Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito del Comune di Verona ( www.comune.verona.it nelle pagine del settore Ambiente) e dell’ULSS 20 ( www.ulss20.verona.it ) . L’elenco delle 14 farmacie comunali è consultabile nell’apposita sezione del sito www.agec.it o nel sito del Comune alle pagine dell’Ambiente.

Condividi ora!