Traffico: da lunedì 3 maggio attivato nuovo varco elettronico di viale Piave

di admin
Lunedì 3 maggio entrerà in funzione il varco elettronico installato in viale Piave, sulla corsia riservata ai mezzi del trasporto pubblico e ai taxi in direzione viale della Fiera-piazzale Porta Nuova.

Il varco elettronico per il sanzionamento dei transiti non autorizzati sarà attivato a partire dalla mezzanotte di domenica. L’importo della sanzione previsto dal codice della strada è di 74 euro. Il divieto di transito sulle corsie preferenziali riservate ad autobus e taxi riguarda anche i motocicli e i ciclomotori (che hanno invece libero accesso ai varchi della ZTL). Quello di viale Piave è il primo dei cinque varchi elettronici installati nei mesi scorsi  in città per proteggere alcune corsie riservate, abitualmente utilizzate dagli automobilisti in maniera irregolare, creando rallentamenti nella circolazione e ritardi negli orari di transito dei mezzi pubblici. Gli altri varchi elettronici, che entreranno gradualmente in funzione nelle prossime settimane,  sono stati installati in corso Cavour, Interrato dell’Acqua Morta (per il divieto di svolta in via Carducci) e via San Paolo (in entrambe le direzioni di marcia). Nei giorni scorsi il settore Mobilità e Traffico del Comune, in collaborazione con la Polizia municipale, ha completato tutti i test di funzionalità sui nuovi  varchi,  che sono pronti per la messa in esercizio e che, come indicato nei giorni scorsi al Comune dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, non necessitano di specifica segnaletica che ne indichi la presenza. Il Comandante della Polizia municipale Luigi Altamura rivolge un appello agli automobilisti indisciplinati, affinchè non usino impropriamente le corsie riservate ai mezzi pubblici: “purtroppo, nonostante le continue campagne di informazione e i numerosi inviti al rispetto delle regole, sono ancora tanti i furbetti delle telecamere –dice Altamura-   da una stima effettuata sui 5 nuovi varchi lo scorso 28 aprile, sono state riscontrate complessivamente 600 infrazioni: con l’entrata in funzione delle telecamere –conclude il Comandante- saranno tutte sanzionate”.

Condividi ora!