Ai soci la distribuzione del dividendo: saranno 85 centesimi per ogni azione

di admin
Ecco la proposta del CdA per l'assemblea di aprile.

Pagabili dal 13 maggio, per 46 milioni di euro complessivi L’utile netto in base ai principi contabili nazionali della Capogruppo ammonta a 125 milioni di euro e la raccolta complessiva dei premi del lavoro diretto e indiretto ha raggiunto 1.640 milioni di euro (+16,1% rispetto al 31 dicembre 2008), di cui 921 milioni del lavoro diretto dei rami danni (+2,7%) e 700 milioni nel vita (+39,7%). Il consiglio di Amministrazione propone all’Assemblea dei Soci la distribuzione di dividendi complessivi di 46 milioni di euro che, tenuto conto dell’assegnazione di una azione gratuita ogni venti possedute avvenuta nel 2009, risulta pari a 0,85 euro per azione. Il dividendo proposto sarà pagabile a partire dal 13 maggio 2010, con data di stacco della cedola il giorno 10 dello stesso mese. Le previsioni per l’esercizio 2010 confermano il miglioramento della performance industriale soprattutto grazie alle azioni intraprese dal Gruppo, finalizzate ad incrementare l’efficienza e la redditività tecnica. Nei rami danni si prevede il consolidamento della performance industriale. Per i rami vita, i primi mesi dell’anno hanno evidenziato unaconferma del trend di crescita della raccolta.

Condividi ora!