Vinitaly anche in provincia

di admin
A Legnago una fattoria didattica organizzata una giornata all'insegna del giocattolo di vino.

Domani le scuole potranno realizzare vegetable toys con materiale derivante della viticoltura: tralci, foglie, uva con i quali i ragazzi della scuole medie costruiranno fattorie in miniatura.
Un anticipo di Vinitaly domani a Legnago  (Verona) . Una fattoria didattica organizza un’intera giornata dedicata ai vegetable toys realizzati con frutti, rami e radici della vigna. Si tratta dell’agriturismo 3 Rondini di Legnago che accoglierà alcune classi delle scuole elementari e medie della zona e insegnerà ai ragazzi come costruire giochi divertenti, con i resti della coltivazione della vite. Questi, poi, saranno esposti nello stand nel Centro Servizi Arena ,  stand A ,  di Coldiretti a Vinitaly e mostrati durante il convegno organizzato da Coldiretti giovedì 8 aprile alle 15, nel Centro Congressi Palaexpo di Veronafiere.
Il convegno tratterà infatti dei nuovi “Mestieri del vino, tra tecnologia, tradizione, territorio e tutela della salute”.
Intanto domani, la famiglia Menghini, organizza, “dal vivo” e con il medesimo intento il percorso didattico che mira a valorizzare sia il ruolo di conservazione e tutela delle tradizioni contadine che a promuovere nei ragazzi una maggior cultura del riciclo del materiale di scarto, che sempre più abbonda non solo nelle campagne, ma anche nelle famiglie.
“I nostri agricoltori – commenta il Direttore di Coldiretti, Pietro Piccioni – utilizzano il materiale di scarto delle coltivazioni come concime o per alimentare centrali a bio-massa, ma vi sono anche consorzi che riciclano i resti del mais per produrre plastica, scarpe e persino abiti. Il nostro obiettivo è di trasformare le nostre fattorie in aziende ad impatto ambientale zero e la strada è stata imboccata con decisione”.
Tetti di corteccia, steccati di ramoscelli, omini d’uva e tralci, letti di foglie, domani si lascia spazio alla fantasia: i ragazzi creeranno così il loro vegetable toys così come il vignaiolo crea il suo vino, frutto di tecnologia, innovazione e una buona dose di creatività.

Condividi ora!