Venerdì 26 spettacolo associazione Galm al Teatro Camploy

di admin
Venerdì 26 marzo, alle ore 21, al Teatro Camploy, l’associazione Gruppo di animazione lesionati midollari (Galm) di Verona in collaborazione con l’assessorato ai Servizi sociali promuove lo spettacolo “Cosa c’è che non va?”.

Per sensibilizzare alla condizione delle persone con lesione al midollo spinale. La commedia musicale proposta dal Gruppo Donne del Galm, è stata presentata oggi dall’assessore ai Servizi sociali e dal presidente Galm Giuseppe Stefanoni; presenti la responsabile del Gruppo Donne Galm Gabriella Fermanti, Tiziano Cordioli dell’Ufficio Scolastico provinciale di Verona, l’attrice protagonista Maddalena Ambrosini, il regista Fausto Tognato e la coreografa Pia Sheridan. Lo spettacolo racconta attraverso la storia di Maddalena, 19enne paraplegica a causa di un incidente stradale, il percorso dalla malattia alla rinascita e le difficoltà che le persone in carrozzina incontrano sia nelle relazioni personali che nell’affrontare le barriere fisiche del vivere quotidiano. Come ha spiegato l’assessore ai Servizi sociali “si tratta di un messaggio positivo di speranza che propone anche una riflessione su un tema serio: la maggior parte delle lesioni al midollo spinale sono causate da incidenti stradali e i numeri sono allarmanti considerato che ogni anno nel mondo sono un milione e 200 mila le persone coinvolte in incidenti mortali e oltre 50 milioni quelle che restano ferite, spesso in modo permanente”. Per sensibilizzare in particolare i giovani a questo tema, domani 24 marzo, alle 9.30 nell’Auditorium della Gran Guardia alcuni rappresentanti del Galm incontreranno gli studenti delle classi 3^ degli Istituti Secondari di primo grado e delle classi 1^ e 2^ degli Istituti Secondari di secondo grado durante l’incontro “I giovani e la sicurezza stradale” promosso nell’ambito delle iniziative per la Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale di domenica 4 aprile. Nel corso del convegno, saranno approfondite le tematiche legate alla prevenzione della lesione al midollo spinale, per rendere consapevoli i ragazzi sull’importanza di un corretto comportamento nel rispetto delle regole del codice della strada in particolare alla guida di motorini, biciclette o automobili.

Condividi ora!