Assessore edilizia privata: a Fondo Frugose tutto in regola

di admin
Le richieste della Società che sta realizzando l’intervento a Fondo Frugose sono pienamente conformi sia alle finalità che ai requisiti di assegnazione del bando, come ha attestato AGEC cui spetta il controllo dell’attuazione dell’intervento stesso: un controllo che sta svolgendo con grande attenzione e puntigliosità.

E’ quanto sottolinea l’assessore all’edilizia privata replicando a quanto dichiarato alla stampa da alcuni consiglieri della settima circoscrizione. L’impresa costruttrice – continua l’assessore – nel febbraio scorso ha rinunciato alla richiesta di variante al Piano Urbanistico Attuativo dopo aver accertato che non era necessaria in quanto la modifica agli impianti tecnologici non prevede alcuna modifica di tipo urbanistico e/o planivolumetrico; di conseguenza l’Amministrazione comunale ha archiviato la pratica. Quanto alla proposta di modifica agli impianti tecnologici previsti dal bando è legittima e compatibile con le prescrizioni della gara, come ha attestato AGEC e come attesta il parere legale presentato presso i nostri uffici in data 21 dicembre 2009. Ad oggi non è stata presentata alcuna richiesta di modifica degli impianti; qualora venga in futuro presentata, la valutazione spetterà all’assessorato all’Ambiente. L’unica cosa strana nella vicenda – conclude l’assessore – è l’accanimento critico, a mio giudizio immotivato, contro un’impresa privata che, in un momento di crisi dell’edilizia con pesanti ripercussioni occupazionali, sta operando un investimenti nell’economia cittadina del valore di oltre 50 milioni di euro.

Condividi ora!