Fieragricola Tech, a gennaio torna l’appuntamento a Veronafiere

di Redazione
Appuntamento il 29 e 30 gennaio 2025 con un focus su agricoltura digitale, robotica, rinnovabili, smart irrigation e biostimolanti.

Innovazione e agricoltura si incontrano a Veronafiere per la quarta edizione di Fieragricola Tech, l’evento verticale in programma il 29 e 30 gennaio 2025, che grazie alla formula consolidata dell’Expo-conference permette di coniugare aree espositive e spazi per la formazione smart dedicata all’impresa agricola, agli allevatori, viticoltori, frutticoltori, olivicoltori, agli agronomi, agrotecnici, imprenditori agromeccanici, ingegneri agrari, professionisti delle energie rinnovabili da fonte agricola, centri di ricerca, associazioni, istituzioni.

Con tale investimento strategico, Veronafiere consolida il proprio posizionamento nel mercato degli eventi nazionali di promozione del settore agricolo, confermando i due format organizzativi ormai noti agli espositori e operatori: Fieragricola, rassegna internazionale di quattro giorni negli anni pari; Fieragricola Tech, expo-conference nazionale di due giorni negli anni dispari.

Fieragricola Tech 2025 è stata presentata agli stakeholder nei giorni scorsi a Verona (da fine luglio saranno aperte le iscrizioni per gli espositori), con gli interventi dell’amministratore delegato di Veronafiere, Maurizio Danese, dell’Event manager di Fieragricola, Matteo Pasinato, e dei partner editoriali che contribuiranno ad alimentare convegni, approfondimenti, dibattiti e tavole rotonde: Edagricole (rappresentata dal direttore Eugenio Occhialini), L’Informatore Agrario (rappresentata dal direttore Antonio Boschetti), Image Line (rappresentata dal ceo Ivano Valmori), ma anche Qualenergia, Cib (Consorzio Italiano Biogas) e Aias (Associazione italiana agrivoltaico sostenibile). L’incontro ha visto la presenza anche del nuovo direttore generale di Veronafiere, Adolfo Rebughini.

Cinque, in particolare, i focus sui quali si concentra la manifestazione: digitalizzazione in agricoltura, robotica, smart irrigation, energie rinnovabili, biostimolanti e sistemi di biocontrollo, settori in espansione trascinati da esigenze di sostenibilità economica, ambientale e sociale, dalla necessità di fronteggiare le difficoltà legate alla carenza di manodopera qualificata e dall’obbiettivo di utilizzare i dati per migliorare tracciabilità e sicurezza alimentare.

«Per restare competitivi e fornire un format fieristico sempre più rispondente alle esigenze di business delle aziende e degli operatori nostri clienti, oggi è necessario puntare su rassegne dal forte valore innovativo che guardino a integrazioni sempre più strette con il mondo del digitale, dell’Intelligenza Artificiale, analisi dati e robotica: ecco spiegato il focus di Fieragricola Tech», ha dichiarato l’ad di Veronafiere, Maurizio Danese.

La prossima edizione di Fieragricola Tech, il 29 e 30 gennaio, sarà la quarta. Nel 2024 Fieragricola Tech si è collocata nell’ambito della 116ª edizione di Fieragricola, rassegna internazionale che ha registrato numeri in decisa crescita, con 838 espositori (+17% sull’edizione precedente del 2022), 62 espositori esteri (+88%), 142 convegni (+23%) e 100.000 espositori (+46% sull’edizione precedente).

«Nel 2025 – ha annunciato Matteo Pasinato, Event manager di Fieragricola – potenzieremo ulteriormente la formula dell’Expo conference, per dare ancora più spazio alla formazione quale elemento chiave per la crescita professionale degli operatori, in un mondo che vede l’agricoltura asset strategico in chiave di sicurezza alimentare».

Fra i contenuti premium di Fieragricola Tech, approfondimenti sulle Tecniche di evoluzione assistita in agricoltura; agrivoltaico oltre il Pnrr e applicazioni dei sistemi agrivoltaico in viticoltura e nella coltivazione dei piccoli frutti; le comunità energetiche in agricoltura; il solare termico e le biomasse, agrisolare e sostenibilità; biogas, biometano e tecnologie innovative per la transizione ecologica; Intelligenza Artificiale applicata all’agricoltura; i dati dell’azienda agricola fra certificazione, carbon credit e water footprint; lo sviluppo dell’agricoltura rigenerativa; risparmio, riuso e soluzioni digitali per la gestione dell’acqua; biocontrollo e biostimolanti in orticoltura, vite e frutta; robotica in stalla, zootecnia di precisione e automazione nell’alimentazione animale; la smart irrigation in melicoltura, orticoltura in serra, coltivazione del kiwi.

Il programma completo di tutti gli approfondimenti previsti nelle quattro aree forum sarà pubblicato in autunno online sul sito di fieragricola.it.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!