Le aziende veneto offrono lavoro, ma manca il personale

di Matteo Scolari
Secondo un'indagine Fòrema, l'84% delle aziende pronto ad assumere nei prossimi sei mesi, tra le figure più cercate il progettista tecnico e l'addetto commerciale. Ma l’83% delle aziende ha difficoltà a trovare il profilo ideale.

Secondo un’indagine condotta da Fòrema sul tessuto economico del Veneto, l’84% delle aziende locali è pronto ad assumere nuovo personale nei prossimi sei mesi. Questo dato evidenzia una forte domanda di lavoro, soprattutto nel settore manifatturiero, dove il 44% delle assunzioni si concentrano nel settore operations e tra le figure professionali più cercate spicca il progettista tecnico. Tuttavia, l’83% delle aziende segnala difficoltà nel reperire i profili ideali.

Matteo Sinigaglia, direttore generale di Fòrema, ha dichiarato: «L’84% delle aziende venete è pronto ad assumere nuovo personale nei prossimi sei mesi, con una percentuale ancora più alta nel settore metalmeccanico, a conferma della forte domanda di lavoro nel mercato attuale». Questa affermazione è supportata dai dati raccolti nei primi mesi del 2024, dove 224 aziende hanno descritto i loro fabbisogni di competenze e figure professionali per lo sviluppo del sistema industriale veneto.

Matteo Sinigaglia

L’indagine rivela che il 90% delle aziende nel settore metalmeccanico è alla ricerca di nuovi collaboratori, segnando un aumento rispetto alla precedente rilevazione. La maggior parte delle imprese, sia grandi che piccole, sono coinvolte in questo processo di reclutamento, con il 71% delle aziende che cercano personale specializzato per i propri processi produttivi.

Nonostante la forte domanda, le aziende incontrano notevoli difficoltà nell’assumere. L’83% delle aziende dichiara di avere problemi nel reperire le figure professionali necessarie, con quasi il 54% che individua la causa principale nella mancanza di personale disponibile sul mercato del lavoro. Roberto Baldo, direttore del centro studi di Fòrema, sottolinea: «Siamo di fronte ad un’economia knowledge intensive. Il 24% del panel afferma di non riuscire a trovare le giuste competenze o la giusta esperienza nel personale disponibile per l’inserimento in azienda».

Il settore operations, che include produzione, acquisti e logistica, rappresenta il 44% del fabbisogno totale di personale e interessa quasi la totalità delle imprese alla ricerca di nuovi collaboratori. Inoltre, la ricerca di figure professionali per l’ufficio tecnico e l’R&D mostra il trend di crescita più accentuato, con il 26% delle vacancies concentrate su questi ruoli dedicati all’innovazione del prodotto e dei processi aziendali.

I profili professionali più richiesti includono il progettista tecnico (18% del totale), l’addetto commerciale (13%) e l’operatore CNC (10%). La maggioranza delle nuove assunzioni è determinata dai processi di sostituzione del personale in uscita, dalla crescita quantitativa delle attività e dall’aumento delle commesse. Gli imprenditori investono sulla leva dei vantaggi contrattuali e degli incentivi economici, privilegiando l’esperienza diretta sul campo come metodo principale per l’apprendimento delle competenze tecniche.

Fòrema, una delle maggiori società di formazione del sistema Confindustria in Italia, continua a giocare un ruolo chiave nello sviluppo delle competenze nel Veneto. Fondata nel 1983, l’ente ha attraversato importanti trasformazioni, culminate nel 2019 con il conferimento della società ad Assindustria Venetocentro. Oggi, Fòrema si avvale di sessanta professionisti e collabora con decine di esperti per offrire corsi e consulenze focalizzate su salute, sicurezza, sviluppo organizzativo e formazione esperienziale. Nel 2022, l’ente ha erogato 41.641 ore di formazione a 26.368 partecipanti, chiudendo l’anno con un fatturato di 7,7 milioni di euro.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!