Polenta, siglato un Patto di amicizia tra Vigasio e Monte Belo do Sul

di Matteo Scolari
Al Vinitaly, col sostegno dell'Associazione Veronesi nel mondo, l'inizio di una collaborazione tra Eventi Vigasio e il Centro brasiliano di tradizione italiana che si trova nello Stato del Rio Grande do Sul.

Il 15 aprile, all’interno del Vinitaly, si è svolto un evento significativo presso lo stand della Regione Veneto, che ha visto la firma del Patto di Amicizia tra l’associazione Vigasio Eventi e il Centro de Tradições Italiana de Monte Belo do Sul. Questo momento ha segnato l’inizio di una collaborazione transatlantica volta a rafforzare i legami culturali e storici legati alla tradizione della polenta, piatto simbolo di entrambi i territori.

L’evento, organizzato con il sostegno dell’Associazione Veronesi nel mondo, presieduta da Luciano Corsi, nel mondo e di Italea Veneto, sotto il coordinamento del Ministero degli Affari Esteri, ha raccolto illustri rappresentanti da entrambe le nazioni. Tra gli italiani presenti figuravano Federico Caner, Assessore all’Agricoltura e al Turismo della Regione Veneto, Ernico Corsi, consigliere regionale e il Prof. Diego Begalli, Prorettore dell’Università di Verona; . Dal Brasile, hanno partecipato Alvaro Manzoni, Assessore alla Cultura di Monte Belo do Sul, e Davi Da Rold, Assessore alla Cultura di Bento Goncalves.

L’iniziativa mira a esplorare e valorizzare le radici comuni e i percorsi di ritorno, sottolineando l’importanza delle migrazioni storiche dei veneti in Brasile. Questa connessione è particolarmente palpabile nei festival dedicati alla polenta che si svolgono nei due territori: la Fiera della Polenta a Vigasio e il Polentação a Monte Belo do Sul.

Durante l’evento, i discorsi hanno evidenziato come questa firma non sia solo un simbolo di amicizia, ma anche un impegno verso progetti concreti che promuovano lo scambio culturale e turistico, arricchendo così entrambe le comunità. «È un ponte che unisce non solo due associazioni, ma anche due culture, due modi di vivere la terra e le tradizioni», ha commentato Umberto Panarotto, Presidente di Vigasio Eventi.

Condividi ora!