Piano Transizione 5.0, Plumake e VZ Consulting insieme per informare le PMI

di Matteo Scolari
Le due aziende veronesi sono impegnate nell'organizzazione di eventi informativi gratuiti per far cogliere alle aziende le opportunità offerte dal piano messo in campo dal Governo. Noi siamo stati al 311.

Plumake Srl e VZ Consulting Srl hanno organizzato nei giorni scorsi un evento informativo presso il 311 Verona. L’incontro, dedicato alla presentazione delle novità introdotte dal Piano di Transizione 5.0, è stato una vetrina importante per le imprese interessate a comprendere le nuove direzioni della politica industriale italiana nel contesto della digitalizzazione e della sostenibilità.

Il Piano di Transizione 5.0, inquadrato nell’ambito del più ampio Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e sostenuto da un investimento complessivo di 13 miliardi di euro per il biennio 2024-2025, mira a rafforzare la competitività delle imprese italiane attraverso l’innovazione digitale e la transizione ecologica​.

Una delle caratteristiche salienti del piano è l’introduzione di un innovativo schema di crediti d’imposta, finalizzato a sostenere gli investimenti in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, che contribuiscano a migliorare l’efficienza energetica delle imprese e a digitalizzare i processi produttivi. Le aziende potranno beneficiare di aliquote di credito d’imposta variabili in base ai livelli di efficienza energetica raggiunti, con il massimo agevolabile fissato a 50 milioni di euro per investimento​.

Per accedere ai benefici previsti dal piano, le imprese dovranno ottenere due certificazioni specifiche: una “ex ante”, che attesti il rispetto dei criteri di ammissibilità legati alla riduzione del consumo energetico, e una “ex post”, che confermi la realizzazione degli investimenti secondo le disposizioni stabilite.

Al centro delle discussioni, i relatori Ing. Valerio Zanoni e Ing. Alberto Valente hanno evidenziato come il Piano di Transizione 5.0 si ponga come obiettivo la promozione di una crescita sostenibile, bilanciando le risorse nazionali e i fondi europei, nel contesto delle imminenti elezioni europee. È stata sottolineata l’importanza di un approccio che favorisca la concretezza delle azioni piuttosto che la mera promozione, con un occhio di riguardo verso il ruolo che l’Europa gioca nello sviluppo dell’Italia​​.

Il Piano Transizione 5.0 rappresenta dunque una svolta fondamentale per il tessuto imprenditoriale italiano, invitato a cogliere le opportunità offerte da questa iniziativa per innovare e competere in un mercato sempre più orientato verso la sostenibilità e la digitalizzazione. L’evento organizzato da Plumake e VZ Consulting segna un momento di confronto e di informazione prezioso per le aziende, pronte a navigare le sfide della transizione verso l’Industria 5.0.

Condividi ora!