Frantoio Bonamini, continua la crescita nonostante un mercato particolare

di admin
L'azienda della Val D'Illasi ha conquistato il gradino più altro del 27° Palio dell'olio nuovo AIPO. Giancarlo Bonamini fa un'analisi del settore, spiegando i motivi dei rincari del mercato dell'olio EVO.
Prosegue la crescita del Frantoio Bonamini che a inzio febbraio si è aggiudicato il primo posto al 27° Palio dell’Olio Extra Vergine di Oliva Nuovo di AIPO con il suo olio "Primilia", ottenendo un punteggio di 90/100. Questo riconoscimento conferma la qualità eccezionale dell’olio prodotto nelle alte colline di Verona, nella Val d’Illasi, un territorio noto per la sua vocazione olivicola.
Giancarlo Bonamini, alla guida del frantoio, ha accolto il premio come testimonianza dell’impegno costante della sua azienda nella produzione di un olio extravergine di oliva di alta qualità, ricco di proprietà organolettiche superiori. La vittoria di "Primilia" al Palio rappresenta non solo un traguardo per il Frantoio Bonamini ma anche un incentivo a mantenere alti gli standard produttivi.
Parallelamente al successo, Bonamini ha espresso preoccupazione per l’attuale situazione del mercato dell’olio EVO, segnato da un significativo rialzo dei prezzi. La produzione spagnola, che tradizionalmente rappresenta un punto di riferimento globale per il settore, ha subito un drastico calo, passando da 1,5 milioni di tonnellate in una campagna normale a meno di 800mila tonnellate nel 2023. Questo decremento ha avuto ripercussioni sull’intero mercato, influenzando negativamente la produzione in altri Paesi, tra cui l’Italia e la Grecia, oltre a realtà extra europee.
La riduzione dell’offerta spagnola ha causato un aumento dei prezzi all’ingrosso, con un impatto diretto sul costo al pubblico dell’olio extra vergine di oliva, che ha visto i prezzi superare i 10 euro al litro nei supermercati. Secondo Bonamini, questa situazione ha eliminato i margini per una politica di contenimento dei prezzi, colpendo in particolare l’Italia, uno dei maggiori consumatori di extravergine di oliva al mondo.
Il Frantoio Bonamini, pur festeggiando il successo di "Primilia" al Palio, si trova quindi a navigare in un contesto di mercato sfidante, con la necessità di bilanciare l’alta qualità del proprio olio con le dinamiche di un mercato globalmente teso. Il riconoscimento ricevuto a Verona diventa così un simbolo di eccellenza in un periodo di incertezza per il settore olivicolo, sottolineando l’importanza della resilienza e dell’innovazione nella produzione di olio extra vergine di oliva.

Condividi ora!