Apindustria Confimi apre lo Sportello Sostenibilità per le PMI

di admin
Un gruppo multidisciplinare di esperti è a disposizione per attività di informazione, formazione e consulenza. Il servizio sarà illustrato nel webinar “La sostenibilità come asse di sviluppo delle PMI” in programma il 17 ottobre.

Investire nello sviluppo sostenibile è una sfida per le PMI. Per questo Apindustria Confimi Verona ha dato vita allo Sportello Sostenibilità.
Il nuovo servizio, offerto gratuitamente agli associati, sarà illustrato martedì 17 ottobre alle 10 nel webinar “La sostenibilità come asse di sviluppo delle PMI”. Si tratta dell’evento di apertura del progetto "Strategie per la transizione verde nelle PMI veronesi", finanziato dalla Regione Veneto mediante il Fondo Sociale Europeo, fruibile anche dai non associati. È possibile partecipare iscrivendosi allink su piattaforma Zoom. 

Il servizio

Obiettivo dello Sportello Sostenibilità, nato su impulso del Distretto di Legnago, è diffondere la cultura della responsabilità d’impresa nelle sue diverse declinazioni (ambientale, sociale ed economica) attraverso un impegno finalizzato a ridurre l’impatto sull’ecosistema e a garantire il benessere collettivo. «Anche le PMI sono chiamate a confrontarsi con queste sfide», evidenzia il presidente di Confimi Apindustria Verona, Claudio Cioetto. «La sostenibilità può essere un fattore di successo – prosegue –, consente di acquisire un vantaggio competitivo e permette alle imprese di raggiungere le migliori condizioni per vincere le sfide del mercato, in un sistema economico in continua evoluzione».

Lo Sportello Sostenibilità

Il servizio si inserisce in questo contesto con azioni concrete. Innanzitutto c’è l’informazione: è un primo supporto rispetto alle richieste provenienti dal mercato e dagli stakeholder del territorio rispetto ai temi della sostenibilità. La formazione per diffondere e allargare la cultura della sostenibilità attraverso seminari e workshop tematici, momenti formativi per approfondire temi aziendali quali la performance economica, le persone e i rapporti di lavoro, la responsabilità verso i clienti, l’ambiente e il rapporto con la comunità e il territorio. Infine la consulenza: un gruppo multidisciplinare di esperti è a disposizione e a supporto nell’avviare percorsi utili e strategici per le imprese (certificazioni, bilancio di sostenibilità, affiancamento per attività di audit sociali richiesti da catene di fornitura).

Lo studio

Propedeutico all’avvio del servizio è uno studio somministrato ad un campione rappresentativo di aziende associate per “misurare” l’interesse verso la Responsabilità Sociale d’Impresa. Il questionario evidenzia che le PMI stanno compiendo passi significativi per raggiungere gli obiettivi dettati dalla sostenibilità. Il 76,9% delle aziende si è avvicinato a percorsi di certificazione, approfondimenti sulla sicurezza e monitoraggio della situazione infortuni. Il 55,4% delle PMI è stato sollecitato dal mercato (banche, clienti, etc.) a fornire informazioni e rendiconti sugli impegni legati alla sostenibilità (ad esempio certificazioni etiche/ambientali, report di sostenibilità, valutazione dell’impatto del carbonio). Non mancano aziende (76,9%) che hanno iniziato ad interrogarsi e porre in atto azioni per la valorizzazione e il benessere delle risorse umane, impegnandosi nella conciliazione dei tempi famiglia/lavoro e in accordi integrativi aziendali, piani di welfare e di miglioramento clima aziendale. 
Per informazioni, scrivere a sostenibilita@apiverona.net o telefonare al numero 045.8102001.

Condividi ora!