Olimpiadi Milano-Cortina 2026, Zaia: «Il progetto prende forma»

di admin
«Noi stiamo investendo non solo per le Olimpiadi ma per quello che lasceranno in eredità», sono le parole del Presidente al convegno tenutosi a Roma nei giorni scorsi. Ministri, istituzioni e Coni insieme per organizzare alla perfezione i prossimi giochi

«Da oggi le Olimpiadi invernali entrano nel vivo. Abbiamo creato una bella squadra, la mia idea sta prendendo forma, e ora è il momento di far conoscere a tutto il mondo il nostro progetto».
Sono le parole con cui il presidente Luca Zaia ha aperto l’incontro istituzionale “Olimpiadi e paralimpiadi Milano Cortina 2026. La diplomazia dello sport di fronte alle sfide globali”. E’ stato organizzato a Roma presso la Farnesina
«Faccio un appello al Ministro Di Maio, che sono sicuro raccoglierà, visto il suo network – prosegue il presidente -: in tutte le ambasciate e in tutti gli eventi internazionali ci deve essere il brand dei Giochi. Se riusciamo a farlo, e non ho dubbi che non ce la faremo, quei 3 miliardi di persone che guarderanno Milano-Cortina 2026 saranno ancora più attenti alle nostre comunità. Perché noi stiamo investendo non solo per le Olimpiadi ma per quello che lasceranno in eredità».

Il convegno si è tenuto alla presenza di numerosi Ministri, tra questi Di Maio, Lamorgese, Garavaglia, Dadone, Stefani. Hanno partecipato anche il Governatore lombardo Attilio Fontana, il presidente della provincia di Trento, Maurizio Fugatti, il presidente del CONI, Giovanni Malagó, e del Comitato Paralimpico, Luca Pancalli, oltre che l’amministratore delegato della fondazione Milano-Cortina 2026, Vincenzo Novari.
Durante la convention GianMario Verona, rettore dell’Università Bocconi di Milano, ha sostanzialmente confermato i dati del 2019, usciti da uno studio sull’impatto economico dei Giochi, realizzato in collaborazione con l’università di Venezia. Produzione attivata: +4.3 miliardi; valore aggiunto generato: +2 miliardi. Gettito fiscale: +530 milioni e occupazione: +36mila circa.

Condividi ora!