Sistema Arredo. Borchia: «Marmo e mobile assieme, sinergia per il brand Verona»

di admin
Conclusa venerdì 19 novembre la due giorni dedicata all'evento "Sistema Arredo", col quale si sono messe sul piatto le potenzialità di entrambi i comparti scaligeri per creare sinergie e opportunità internazionali. Soddisfatto l'europarlamentare Paolo Borchia.

«Il progetto è piaciuto ad oltre un centinaio di operatori, da oggi si inizia a lavorare per il made in Verona». Paolo Borchia, europarlamentare della Lega/Identità e Democrazia, commenta i risultati della due giorni di Sistema Arredo, progetto proposto a Verona Stone District e a Lignum prima a Sant’Ambrogio di Valpolicella, giovedì 18 novembre, e a Casaleone il giorno successivo, venerdì 19.
«A pochi giorni dalla conclusione – spiega Borchia – ci sono già stati i primi contatti tra aziende, gli operatori sanno ora come funziona una Camera di commercio all’estero e che possibilità ci sono a livello di bandi per macchinari e internazionalizzazione. La partecipazione è stata importante, sia a livello di imprenditoria che di amministrazioni comunali; i dati della Camera di commercio italiana per la Germania evidenziano che in quel paese ci sono spazi per conquistare altre quote di mercato: ora inizia il bello, abbiamo la capacità per diventare la sartoria dell’arredo e per coinvolgere con più convinzione il mondo del design e dell’architettura».
Borchia ha rivolto un ringraziamento ai rappresentanti dei distretti – rispettivamente Filiberto Semenzin per Verona Stone District e Alessandro Tosato e Nicolò Fazioni per Lignum – e al sen. Cristiano Zuliani, alla vicepresidente della Regione Elisa De Berti e ai consiglieri regionali Filippo Rigo e Marco Andreoli, che oltre a partecipare alle due serate hanno dimostrato particolare sensibilità nei confronti dei due settori.

Condividi ora!