Rincaro materie prime e gas, Roberto Marcato scrive ai ministri Cingolani e Giorgetti

di admin
L'assessore allo sviluppo economico ed energia del Veneto fa un appello alla politica nazionale affinché si attivino delle sinergie per evitare il tracollo di alcuni settori, tra cui quello del vetro di Venezia, visitato di recente dallo stesso Marcato.

«In questo momento è necessario tenere la guardia alzata e che la politica trovi risposte adeguate in vari settori perché il rincaro delle materie prime da un lato e la carenza delle stesse dall’altro stanno ponendo in grandi difficoltà intere filiere produttive anche in Veneto».
Così l’Assessore allo sviluppo economico ed energia del Veneto Roberto Marcato pone l’accento sulle difficoltà che anche nella nostra Regione stanno vivendo le imprese in seguito, in particolare, al rincaro dei costi energetici. 
«Il rialzo del costo del gas sta mettendo in ginocchio intere filiere produttive anche in Veneto – sottolinea Marcato -. Una di queste è certamente il distretto del vetro di Murano, un fiore all’occhiello del nostro artigianato artistico che, per storia, qualità e tradizione va considerato un unicum a livello mondiale».
L’Assessore nei giorni scorsi ha incontrato a Murano alcuni maestri vetrai assieme al consorzio Promovetro, per verificare di persona la situazione che stanno vivendo.

«Ho voluto visitare alcuni laboratori dove ho potuto toccare con mano la capacità straordinaria di questi maestri di creare prodotti di pregevole fattura – continua l’Assessore allo sviluppo economico del Veneto – e ho potuto vedere con i miei occhi la devastazione che stanno subendo a causa del rincaro del gas. Queste sono attività dove l’uso di metano è necessario 24 ore su 24, e gli artigiani stanno subendo un’esplosione di costi che rischia di mettere a repentaglio l’intera filiera produttiva».
«Oggi ho firmato la lettera ai Ministri Cingolani e Giorgetti – conclude Marcato – affinché il Governo si attivi per salvaguardare questo e altri comparti che, non sono solo una parte importante della nostra economia, ma rappresentano anche la storia del Veneto e di tutto in Paese».

Condividi ora!