Il nuovo CDA di Ater è operativo

di admin
Il Consiglio di Amministrazione di ATER Verona, presieduto da Matteo Mattuzzi è efficacemente operativo: in poco più di un mese di operatività ha già ben chiare le idee di come rafforzare l’attività aziendale.

Il Consiglio di Amministrazione di ATER Verona, presieduto da Matteo Mattuzzi è efficacemente  operativo. Insediatosi il 16 giugno scorso il Consiglio di Amministrazione in poco più di un mese di  operatività ha già ben chiare le idee di come rafforzare l’attività aziendale. 

Il Presidente Mattuzzi, in questo periodo ha avviato una serie di incontri con le amministrazioni  comunali della provincia di Verona con le quali ha definito le linee di indirizzo che, in forza ad una  concreta sinergia, caratterizzeranno il rapporto tra ATER, ente strumentale della Regione Veneto, ed  i Comuni che di fatto sono i catalizzatori delle esigenze e problematiche manifestate da parte di quei  soggetti più fragili che necessitano di una abitazione. 

«Ad oggi ci stiamo confrontando con il territorio al fine di raccogliere le problematiche e quindi  programmare le attività per il prossimo triennio. È evidente che vi è una concreta esigenza di mettere  a disposizione più alloggi di quelli che ad oggi sono nelle disponibilità degli enti a soddisfare le  richieste e quindi a sfoltire le graduatorie di assegnazione. Da subito abbiamo rafforzato il team di  lavoro che si occupa del recupero degli alloggi sfitti proprio per accelerare il recupero del  patrimonio dismesso. Fondamentale risulta l’approvazione del Piano Vendite da parte della Regione  Veneto per poter incamerare risorse da destinare al riatto degli sfitti», interviene Mattuzzi. 

Le attenzioni del Consiglio di Amministrazione non si fermano all’ordinarietà ma vanno oltre: «Stiamo  ponendo un’importante attenzione alle iniziative che riguardano l’opportunità che il Superbonus  110 sta concedendo al fine di recuperare il patrimonio ed efficientare energeticamente gli edifici –  continua Mattuzzi – e stiamo analizzando una serie di progettualità per ravvivare anche l’attività  costruttiva di ATER che nell’ultimo periodo ha rallentato decisamente».  

Al fine di perseguire gli obiettivi che ATER metterà a programma nel prossimo autunno – in ottobre  ATER è chiamata ad approvare il Piano Triennale dei Lavori Pubblici oltre che il Bilancio di  Previsione per l’anno 2022 – il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 30 luglio, ha approvato  la nuova riorganizzazione aziendale nell’ottica di efficientare l’attività; alla guida operativa dell’ente  è stato confermato nel ruolo di Direttore l’ing. Franco Falcieri, manager con esperienza pluriennale  sia in aziende pubbliche che private, il quale è chiamato a dare operatività agli indirizzi che il  Consiglio di Amministrazione adotterà.

Condividi ora!