Donate le “Stelle al merito del Lavoro” ai nuovi Maestri del Lavoro

di admin
Il Covid-19 non ha dato modo di festeggiare i lavoratori nella giornata del 1 Maggio e tantomeno sono state conferite in una pubblica manifestazione le nuove “Stelle al merito del Lavoro” ai nuovi Maestri del Lavoro.

Il Presidente della Repubblica su proposta del Ministro del Lavoro Andrea Orlando ha comunque firmato i brevetti per i Maestri del Lavoro del Veneto. Sono in tutto 62 a livello regionale. Un numero di gran lunga inferiore rispetto agli anni trascorsi. Si aggiravano infatti sulla ottantina. Segno evidente della mancata produzione anche nel Nord- Est, area solitamente riconosciuta come maggiormente produttiva.
Nello specifico la provincia di Verona è la provincia con il maggior numero di nuovi Maestri del Lavoro. Sono 17 in tutto. A Venezia ne sono toccati 8, a Vicenza 4, 10 a Treviso ed a Belluno, 7 a Padova e 6 a Rovigo.
L’onorificenza gratifica le maestranze di aziende che hanno contribuito a dare lustro sia alla provincia veronese che alla nostra Regione del Veneto.

Paolo Menapace, Console provinciale di Verona

«Sono lavoratori dipendenti da imprese private che hanno lavorato sodo da almeno 25 anni e con oltre 50 anni di età ma che hanno soprattutto fatto crescere giovani generazioni nel mondo del lavoro, con moralità e con senso del dovere, non disgiunto da professionalità e da innovazioni nel loro settore di attività. Hanno quindi contribuito a far crescere sia le loro aziende che il tessuto sociale ed economico del nostro territorio. Spiace davvero che fra loro quest’anno non ci sia nemmeno una rappresentate del mondo femminile».

Erminio Gambato, Console regionale

«Aver perduto stelle significa anche aver perduto quote di lavoro e di produzione e la pandemia ovviamente ne è stata una concausa. Siamo convinti di recuperare con la ripresa e con le riaperture. Intanto continuiamo nella nostra mission legata alle attività scuola-lavoro che a Verona si concretizzano con il conferimento di una decina di borse di studio a studenti meritevoli. Un buon sostegno per consentire loro di continuare a studiare e di affermarsi nel mondo del lavoro».

I 17 nuovi Maestri del Lavoro di Verona

  • Francesco Arzone di Jenbacher srl di Villafranca;
  • Paolo Borasca di Fast spa di Montagnana;
  • Demetrio Corradini di CEL spa di Legnago;
  • Pierluigi Golo di Riello spa di Legnango;
  • Mauro Lonardi di Aermec spa di Bevilacqua;
  • Marco Marchiotto e Giorgio Plebani di Rewal snc di Arbizzano;
  • Fabio Martinelli di Ferramente Veneta srl di San Giovanni Lupatoto;
  • Giancarlo Mattuzzi di Fustellificio Arena srl;
  • Andrea Palazzolo di Sierra spa di Isola della Scala;
  • Alessandro Perolo di Gea Imaforni spa di Colognola ai Colli;
  • Luca Spezzoni di Sierra spa di Isola della Scala;
  • Tiziano Tinazzi di Elcograf spa di Verona;
  • Raffaello Tommasini di Biasi Emilio & Figli srl di Cavaion Veronese;
  • Ciro Vacca di Italferr spa;
  • Enrico Vandin di Pedrollo spa di San Bonifacio;
  • Mario Zanetti di Immobiliare Cinquerre spa di Lugagnano di Sona.

Condividi ora!