Digitalizzazione: gli “Studenti per Draghi” la raccomandano, per un urgente, migliore ed avanzato sviluppo del Paese.

di admin
“Siamo sulla giusta strada!

La pandemia ha evidenziato che il digitale è un elemento ‘essenziale’, per la società e per la vita delle imprese. Assoluta condivisione, quindi, delle parole del ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, espresse, nel corso dell’audizione, dinanzi alle Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavoro di Camera e Senato, sull’esigenza di ripensare la Pubblica Amministrazione, in chiave digitale. Noi giovani sosteniamo da tempo la necessità di riformare il Paese, per mezzo della digitalizzazione!  La quale è propedeutica, per razionalizzare i procedimenti, dai piccoli Comuni, sino ai Ministeri, sopprimendo i passaggi, che diventano  superflui e assicurando una revisione periodica dei procedimenti”, scrive Kevin Pimpinella, fondatore dell’Associazione ‘Studenti per Draghi’.  L’Italia ha bisogno di modernizzarsi, specialmente in un momento, come l’attuale, e, ancora più, in vista, ci auguriamo, d quanto si dovrà fare, in tempo di post-virus, per rendere snelli i rapporti fra cittadini-imprese e Stato, fatto questo, che significa pure, contribuire fortemente, digitalizzando, a risparmiare tempo e denaro, che è quanto urgentemente occorre all’economia e alle relazioni con l’Unione Europea e con altri Stati.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!