IL CONSIGLIERE VALDEGAMBERI RILANCIA LA SUA SFIDA ALLA BUROCRAZIA:RIPRESENTATA IN SECONDA COMMISSIONE IL PROGETTO DI LEGGE “VENETO CANTIERE VELOCE”.

di admin
AL VIA LA SFIDA PER LA SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA URBANISTICA-EDILIZIA PER RILANCIARE L’ECONOMIA DEL VENETO.

Stefano Valdegamberi:"Ho presentato, come primo firmatario, in Seconda Commissione Consiliare, il progetto di legge, rimasto incompiuto nella precedente legislatura ‘Semplificazioni in materia urbanistica ed edilizia per il rilancio del settore delle costruzioni e la promozione della rigenerazione urbana e del contenimento del consumo di suolo Veneto cantiere veloce" .
Lo stesso, prevede: cambi di destinazione d’uso più semplici; maggiore utilizzo delle procedure di Comunicazione inizio lavori asseverata (CILA), Segnalazione certificata inizio attività (SCIA), e varianti urbanistiche più veloci. Queste sono solo alcune delle prime proposte semplificative, alle quali si aggiungono quelle acquisite agli atti nella precedente legislatura, formulate dai diversi portatori di interesse.
L’obiettivo che si pone la legge è quello di sburocratizzare e velocizzare tutti gli iter amministrativi in ambito edilizio, per sbloccare, il prima possibile, i molti cantieri frenati dalla burocrazia nel periodo del lockdown, anche per le difficoltà oggettive di relazionarsi con gli uffici della pubblica amministrazione.
In un momento di stagnazione e di blocco economico è necessario, per far ripartire l’economia, agire sugli investimenti, rimettendo velocemente in moto tutti i cantieri. Diversi studi dimostrano come il settore dell’edilizia è in grado di creare un effetto moltiplicatore immediato pari ad almeno ad un 3,5 volte delle risorse investite, creando a cascata effetti positivi sull’ occupazione.
L’edilizia è, per sua natura, trainante di molti altri comparti e, dunque una crisi in questo settore può avere effetti drammatici per l’intera economia regionale; ecco perché è necessario accorciare i tempi, riducendo la burocrazia e responsabilizzando la rete dei professionisti.
E’ importante quindi che l’iter di formazione della legge sia il più veloce possibile anche per poter rendere meglio fruibili, i benefici fiscali messi a disposizione dal governo (Ecobonus al 110%).

Condividi ora!