Veronafierere: annullata Fieracavalli – fisica – 2020. 

di admin
Ma, dal 5 all’8 novembre, l’evento vive in webinar e in contenuti on demand, per i 200mila appassionati della community equestre online

Il Dpcm della Presidenza del Consiglio dei Ministri stabilisce, fino al 24 novembre 2020, la cessazione di ogni manifestazione fieristica in presenza, a carattere nazionale e internazionale. Il precedente Dpcm aveva già vietato rassegne regionali, locali, i convegni e i congressi. Veronafiere comunica, quindi, l’annullamento anche della 122a edizione di Fieracavalli, prevista a Verona, dal 5 all’8 e dal 13 al 15 novembre, di quest’anno, mentre il sito web e i canali social ufficiali saranno il luogo, in cui la community di Fieracavalli potrà vivere ancora le emozioni della manifestazione e sentirsi parte viva di essa. Settori della fiera fisica saranno, in tal modo, svelati, in diretta web, e condensati, nelle giornate, tra il 5 e l’8 novembre. «Nonostante la nostra determinazione a portare avanti la manifestazione, proprio perché punto di riferimento di un intero settore che aveva bisogno di risollevarsi, ci siamo trovati di fronte al nuovo Dpcm del Governo che invece ci ha costretti a prendere questa difficile decisione. L’annullamento non riguarda solo la manifestazione fieristica, ma anche tutte le gare in calendario, a partire da Jumping Verona, unica tappa italiana della Longines FEI Jumping World CupTM, in programma per domenica 8, e tutte le competizioni FISE. Noi ce l’abbiamo messa tutta e siamo ancora convinti che partecipare oggi a fiere fisiche e sicure sia possibile, grazie ai protocolli sanitari di prevenzione che avevamo attivato e che erano già stati validati dalle autorità. Si tratta di un altro duro colpo, per noi, i settori rappresentati e tutto l’indotto. Ma abbiamo scelto con responsabilità di non mollare perché la nostra attività prosegue, per quanto possibile, con iniziative online. Grazie a tutti i partner, gli espositori, gli allevatori, i cavalieri e gli appassionati, che ci hanno dato e ci stanno dando ancora fiducia» – dichiara Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere. Una misura, quella sopra annunciata, che rattrista e che, dopo 122 edizioni di Fieracavalli, costituisce una pesante caduta nel vuoto, ma, che fa sperare in una continuità ed in un felice ripresa, nel 2021.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!