Rovigo e l’Arte. Sabato 30 maggio – sino al 19 luglio – riaprono Palazzo Ron

di admin
Doppia iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, per polesani e ai turisti, per dimenticare culturalmente il lockdown, attraverso il contatto diretto, emotivo e terapeutico, con la grande arte, che sa penetrare nei cuori e nelle menti. Se, al Roverella, sarà la nota “Madonna con Bambino”, di Giovanni Bellini, ad accogliere idealmente,…

Contemporaneamente, in Palazzo Roncale, riapre la fortunata mostra dedicata a “La Quercia di Dante”, in vista del prossimo settimo centenario dantesco. Quindi, oltre all’antica rovera, sulla quale, Dante si sarebbe arrampicato, per ritrovare la “dritta via, che era smarrita”, si potrà visitare la mostra, da titolo “Visioni dell’Infermo”, nella quale, Gustave Dorè, Robert Rauschenberg e Brigitte Brand, con i loro lavori, illustrano ciascuno dei 33 canti, della prima, delle tre cantiche dantesche. A rispetto delle norme sanitarie in corso, non sono possibili visite guidate. Orari d’apertura delle due sedi: ogni venerdì, dalle 9 alle 19; ogni sabato, dalle 9 alle 20 e, infine, ogni domenica, dalle 9 alle 20. Durante il ponte del 2 giugno, Palazzo Roverella e Palazzo Roncale saranno aperti, da sabato 30 (orario 9-20); domenica 31 (orario 9-20); lunedì 1 (orario 9-19) e martedì 2 (orario 9-20). Dopo il 19 luglio, entrambe le sedi resteranno chiuse, per riaprire a settembre. Da tale mese e sino al 17 gennaio, 2021, in Palazzo Roverella, avrà luogo la grande mostra monografica su “Chagall”, mentre, al Roncale, continuerà l’esposizione, sulla Quercia e sull’Inferno di Dante. Un’abbondante proposta, quindi, a lungo termine, che permetterà importanti approfondimenti e grande cultura.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!