Pastificio Rana, Verona. Piano straordinario di sostegno ai dipendenti dell’azienda.

di admin
Il Pastificio Rana, San Giovanni Lupatoto, Verona, ha varato un piano straordinario di aumenti salariali, 2 milioni di euro, come speciale riconoscimento dell'impegno dei 700 dipendenti, presenti, nei cinque stabilimenti, in Italia, che stanno garantendo, con il loro lavoro, anche nell’attuale momento difficile, per l’uomo e per l’economia, la continuità, nella produzione e nella disponibilità,…

Il Pastificio Rana, creato, con profondo impegno, pazienza e saggezza, da Giovanni Rana, re dei tortellini, vuole, con l’iniziativa citata, essere al fianco dei dipendenti e di sostegno alle loro famiglie, in un momento di forte disorientamento, tanto sotto l’aspetto della salute, che del lavoro. L’iniziativa del Pastificio prevede una maggiorazione dello stipendio del 25%, per ogni giorno lavorato, e un ticket mensile, straordinario, di 400 euro, per le spese di babysitting, chiusi essendo gli asili nido. Il piano, che decorre, retroattivamente, dal 9 marzo, coprirà anche il mese di aprile. Gian Luca Rana, amministratore delegato del Pastificio, ha, inoltre, stipulato una polizza assicurativa, a favore di tutti i dipendenti del Pastificio stesso, compresi gli impegnati in smart working, per il caso di contagio da Covid-19, a integrazione del rafforzamento delle procedure di sicurezza e prevenzione, già messe in atto dall’azienda, per fronteggiare l’emergenza. Provvedimenti importanti, sostegno morale e pratico, derivanti da alta sensibilità, che dimostrano, come un’impresa moderna, sia vicina ai propri collaboratori, impegnati, anche per forniture all’estero, oltre che in Europa e negli Stati Uniti, verso Australia, Giappone e Nuova Zelanda.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!