Ventilatori polmonari ad ospedali in Lombardia. I dispositivi sanitari sono stati importati, con una donazione di Generali Assicurazioni.

di admin
I reparti di rianimazione degli ospedali della Lombardia hanno ricevuto, oggi, i primi ventilatori polmonari, importati dalla Germania ed acquistati con una donazione di Generali, attraverso il Fondo Straordinario Internazionale per l’Emergenza Covid-19, creato dal Gruppo, con una dotazione di € 100 milioni. I ventilatori sono stati forniti dalla fabbrica Dixion, Düsseldorf, Germania e giunti…

La collaborazione fra profit, non profit e pubblico – iniziativa importantissima e meritevole di massimo apprezzamento – ha permesso di avere la priorità di consegna da industrie, che non riescono a evadere gli ordini di ventilatori polmonari, da tutti i Paesi del mondo. Con il nuovo materiale, sono già stati installati oggi, a tempo record, 8 posti di Terapia Intensiva, negli Ospedali di Crema, Brescia e Buzzi di Milano. Sono in arrivo altri 12 pezzi. Se, poi, Generali ha donato 500 tute protettive alle strutture sanitarie della Lombardia, Generali Deutschland, in cooperazione con Air Dolomiti-Lufthansa, ha supportato la diplomazia italiana, in Germania, nel trasporto di 2500 dispositivi di protezione, donati da un gruppo di imprenditori cinesi. Elena Fazzini, presidente della Fondazione Hope Onlus, ha commentato: “Siamo felici che Assicurazioni Generali, da sempre attenta alla protezione e alla sicurezza delle persone, abbia accolto l’urgente appello degli ospedali e abbia prontamente risposto, donando 20 ventilatori polmonari per altrettanti posti di Terapia Intensiva, di cui in questo momento c’è disperato bisogno. Vogliamo anche ringraziare l’Ambasciatore Italiano in Germania, Luigi Mattiolo, che ha supportato tutta l’azione umanitaria e che si è reso disponibile a continuare ad aiutarci, affinché presto arrivino altre apparecchiature medicali a servizio degli ospedali”. Quanto al sopra citato Fondo Straordinario Internazionale, dotato di € 100 milioni, lo stesso è stato lanciato da Generali, il 13 marzo 2020, per fare fronte all’emergenza Covid-19, a livello globale.
Il Fondo interverrà principalmente in Italia, ma, anche negli altri Paesi, in cui Generali opera, per rispondere velocemente alla crescente emergenza, e di medio periodo, per favorire il recupero delle economie dei paesi interessati.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!