Emergenza Aviaria, da UniCredit un intervento straordinario a sostegno degli allevamenti colpiti.

di admin
La Banca mette a disposizione delle imprese colpite da fermo produttivo fondi straordinari

Intervenire con misure straordinarie a sostegno di un settore, quello della produzione avicola, che fa del Veneto il Territorio leader nella produzione di polli e tacchini con i suoi 2mila allevamenti.
Con quest’obiettivo UniCredit ha strutturato un piano d’intervento per sostenere le imprese agricole i cui allevamenti sono stati colpiti da influenza aviaria, con le conseguenti restrizioni del caso in ambito produttivo.
Più nello specifico la Banca mette a disposizione linee di credito a condizioni agevolate dedicate per gli allevatori veneti  colpiti da fermo produttivo: un prestito temporaneo per fermo sanitario, della durata massima di 12 mesi, e un finanziamento per ovviare al mancato reddito, della durata di 36 mesi, di cui 12 di pre-ammortamento.
Queste misure straordinarie vanno ad aggiungersi agli strumenti (indennizzi, fondi compensativi) già messi in campo dalla Istituzioni, Governo e Regione Veneto, e vogliono essere una prima, concreta, risposta agli appelli provenienti dai rappresentanti delle associazioni di categoria operanti sul territorio veneto.
Oltre alla misure straordinarie prima citate, elaborate per far fronte alle necessità di più stringente urgenza, UniCredit mette a disposizione delle imprese agricole operanti nel settore soluzioni creditizie a medio-lungo termine per far fronte a investimenti finalizzati alla prevenzione, con interventi mirati in bio-sicurezza, innovazione e controllo della climatizzazione automatica nelle strutture.

Condividi ora!