COSA VUOI FARE DA GRANDE? CON UPGRADE L’EDUCAZIONE FINANZIARIA E ALL’IMPRENDITORIALITÀ ENTRA IN CLASSE.

di admin
Al via la nuova annualità del progetto di Pleiadi e Fondazione Cariverona.



Oltre 5.400 studenti e 200 classi coinvolte nelle scuole di diverso ordine e grado delle province di Verona, Vicenza, Belluno, Ancona.
Oggi, venerdì 24 novembre, si è svolto il primo incontro a San Giovanni Ilarione (Verona)

La differenza tra un sogno e un obiettivo è semplicemente una data. Lo diceva Walt Disney e ci crede Pleiadi che, con il sostegno di Fondazione Cariverona, torna nelle scuole con la seconda annualità del progetto Upgrade per l’educazione finanziaria e l’imprenditorialità. Oltre 5.400 studenti coinvolti, 200 classi e altrettanti insegnanti, 110 laboratori nelle scuole primarie, 60 nella secondarie delle province di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona: questi i numeri del progetto che ha preso avvio oggi, venerdì 24 novembre, all’Istituto Comprensivo Cirillo Tonin di San Giovanni Ilarione (VR).
Upgrade parla agli “adulti di domani”, cioè ai ragazzi delle scuole di diverso ordine e grado, e alle loro famiglie, del rapporto tra denaro, lavoro, realizzazione personale, imprenditorialità e meccanismi di base dell’economia e della finanza. Lo fa attraverso laboratori esperienziali, ad alto tasso di interazione, direttamente in classe. Al centro degli incontri ci sono i ragazzi, le loro aspirazioni, le proiezioni che hanno di sé stessi e del futuro, che vengono messi in relazione con il contesto economico e sociale in cui vivono e vivranno. Insomma, si ragiona insieme sulla domanda: cosa vuoi fare da grande? E si mettono le basi per edificare i propri sogni. “L’obiettivo educativo è di renderli protagonisti e promotori capaci del proprio futuro. Per questo il progetto si presenta anche come valido strumento per il supporto di attività di orientamento nelle scuole” spiega la coordinatrice di Upgrade, Ilaria Urbinati.
“In classe viene utilizzato il metodo definito ELS (Elaborazione Logico Sperimentale) – aggiunge Lucio Biondaro, direttore della Comunicazione scientifica e Relazioni istituzionali di Pleiadi -: come l’insieme delle relazioni tra i neuroni nel nostro cervello è influenzato dall’ambiente esterno, così anche ciò che siamo in grado di pensare è figlio delle esperienze che viviamo. L’immaginazione è un muscolo e come tale può essere allenata con la pratica, che porta a vivere continuamente nuove esperienze straordinarie ed extra-ordinarie”.
Gli studenti, certamente, sono i protagonisti, ma Upgrade guarda e parla anche agli insegnanti: a loro viene offerta la possibilità di affrontare, in classe, temi complessi e legati all’attualità con una didattica interattiva e partecipativa. Sono previsti anche incontri formativi, con l’obiettivo di creare insegnanti con spirito imprenditoriale, creativi e flessibili in classe, a scuola e nella società, stimolando il loro ruolo di mentore. Upgrade non resta però nei soli confini delle scuole: oltre a percorsi imprenditoriali con gli studenti delle scuole di secondo grado, sono previste anche attività che mirano a coinvolgere le famiglie degli studenti, come spettacoli teatrali e non solo.
Il progetto si avvale di un comitato scientifico composto da: Alberto Lanzavecchia, Ricercatore di Economia degli intermediari finanziari e finanza aziendale Università degli Studi di Padova; Giovanni Pontara, Membro Consiglio del consiglio Generale Fondazione Cariverona; Emanuela Rinaldi, Ricercatore Universitario in Sociologia dei processi culturali e comunicativi Università degli Studi di Udine; Giulio Tagliavini, Professore Ordinario Economia degli intermediari finanziari Università degli Studi di Parma.

Condividi ora!