“La musica nella pittura” in quattro francobolli dello SMOM

di admin
Quattro pezzi, ciascuno da 2.-€ , in due coppie orizzontali unite, raffigurano particolari dal dipinto Trittico di Najera di Hans Memling (1430-1494).

Il Sovrano Militare Ordine di Malta, Roma, propone una nuova emissione, che evidenzia l’arte pittorica di stile fiammingo – questa volta, opera di un tedesco – facendo conoscere, in tal modo, non solo come ogni Paese abbia la sua arte, ma, anche come la religione cattolica fosse radicata in Europa e come la stessa, onorata dall’arte, nelle sue straordinarie varianti, abbia trasformato l’Europa in un grande e e straordinario Museo. Che, spesso, come in questo caso, ci viene ricordato dalle Poste Magistrali, attraverso i loro francobolli e le relative descrizioni.
Il tema iconografico degli angeli musicanti – ci fanno sapere le Poste Magistrali dell’Ordine di Malta – presente sin dall’VIII secolo e diffuso con la Leggenda Aurea di Jacopo da Varazze, s’incrementò ulteriormente, dal XIV secolo, in particolare in Italia e nelle Fiandre, focalizzato inizialmente nella pittura religiosa, particolarmente nelle scene della Natività, dell’Incoronazione della Vergine, della Madonna con il Bambino. Oltre a costituire uno straordinario elemento estetico, gli angeli musicanti traducevano iconograficamente l’armonioso legame tra la musica e la raffigurazione pittorica. Il particolare del dipinto di Hans Memling, il Trittico di Najera, mostra un’interessante e dettagliata serie di strumenti, suonati dagli angeli musicanti: il salterio ad arco, solitamente di forma triangolare; la tromba marina, strumento ad arco usato dal XV secolo fino alla metà del XVIII secolo: il liuto, portato in Europa dagli arabi nel Medioevo; la tromba, il flauto, in uso dal XIV secolo, l’organo portativo, di forma rettangolare, su due file, con mantice posteriore azionato tenendo la parte inferiore della tavola esterna e spostando la mano avanti e indietro; l’arpa, la viola. Il Trittico menzionato è conservato nel Koninklijk Museum voor Schone Kunsten, Reale Museo delle Belle Arti, Anversa, Belgio. Hans Memling, è nato a Seligenstadt, Germania, nel 1430, ed è morto a Bruges, Belgio, nel 1494.
I francobolli in parola, che raffigurano, come cennato, due gruppi di cinque angeli musicanti, usciranno il 22 novembre 2017, saranno in fogli da quattro serie complete, per complessivi otto francobolli e avranno una tiratura di 6000 serie complete. La stampa è in offset, a cura di Cartor Security Printing. La Loupe, Francia.

Quattro francobolli, dunque, d’alto contenuto artistico e religioso, che ci fanno meditare e che, con la bellezza dell’arte, che da essi traspare, e, con la musica, che dagli stessi ci raggiunge, c’introducono lietamente nell’annuncio del prossimo Natale.

Condividi ora!