1917-2017 – Cento anni dalla Rivoluzione russa d’Ottobre. Convegno presso la Società Letteraria, Verona, a cura dell’Associazione Conoscere Eurasia.

di admin
Di Rivoluzione russa, quella di 100 anni orsono, molto si è sempre sentito parlare, ma, di massima, mai si è entrati nei relativi particolari. Aiuterà in merito, un incontro, dall’interessate e particolareggiato contenuto, del quale offre chiarimenti, il comunicato, che segue: “Rivoluzione. Terrore. Libertà”.

È il tema del simposio italo russo, organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia, nell’ambito del programma culturale che essa ha dedicato al centenario della Rivoluzione d’Ottobre.  Il 3 novembre (Società Letteraria, piazzetta Scalette Rubiani, dalle ore 10), Verona sarà al centro del dibattito storico sull’evento epocale che alimentò gli ideali di giustizia e di libertà, così come le utopie e le illusioni dei popoli della maggior parte del pianeta. A confrontarsi sui fatti, che riaccesero gli animi di 160 milioni di proletari di tutte le Russie, che si estendevano, per un sesto della superficie abitata del globo, saranno Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia, Luciano Canfora, professore emerito di Filologia greca e latina presso l’Università di Bari, Sergio Romano, editorialista del Corriere della Sera, Vadim Polonskiy, professore di Filologia dell’Accademia russa delle scienze e direttore dell’istituto di Letteratura mondiale Gorky, Vladimir Buldakov, professore di storia dell’Istituto di Storia russa dell’Accademia delle Scienze, Domenico Losurdo, professore emerito di storia della Filosofia presso l’Università degli studi di Urbino e Svetlana Glinkina docente della scuola di Economia presso l’Università statale di Mosca. Il simposio italo russo di Conoscere Eurasia si affianca alla rassegna cinematografica, in corso a Verona, dedicata alla Rivoluzione d’Ottobre. Il 28 ottobre – e fino al 21 novembre, nella sala convegni del Palazzo della Gran Guardia, in piazza Bra –, infatti, si è alzato il sipario sui “Dieci giorni, che sconvolsero un secolo. La Rivoluzione d’Ottobre, nel cinema”: 30 film, tra pellicole sovietiche, russe, americane ma anche francesi, italiane, inglesi e polacche, che narrano i fatti storici del 1917 e gli effetti che si sono propagati nel secolo successivo ben oltre i confini russi. Alla rassegna, l’Associazione Conoscere Eurasia ha invitato Andrej Končalovskij, uno dei più grandi registi russi di ogni tempo che, il 4 novembre, presenterà il suo film inedito in Italia, Siberiade (1978). Conoscere la storia è fatto importante, culturale, anche per fare in modo che, se errori, nei tempi, sono stati compiuti, non vengano ripetuti, nel maggiore interesse dell’umanità, pur avendo l’occhio puntato anche su quanto di meglio la stessa storia è in grado di narrarci, in fatto di vita, di buono e di bello, di arte e di positiva evoluzione sociale. L’incontro, presso la “Letteraria”, aprirà grandi pagine, accompagnate da autorevoli chiarimenti.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!