Comune di Verona. Il sindaco, Federico Sboarina, ha presentato gli Assessori.

di admin
In una “Sala degli Arazzi”, affollata di cittadini e di giornalisti, avvenuti il conferimento e le firme di accettazione degli incarichi.

Le recenti elezioni avevano come motivo di base l’elezione di un nuovo Sindaco e d’un nuovo Consiglio Comunale, che governassero Verona, per i prossimi cinque anni. Ad elezioni avvenute, primo compito istituzionale del Sindaco eletto – Federico Sboarina, animato da grande volontà di lavorare intensamente e bene per Verona, “dandole un’anima” – era ed è stata la nomina d’un vice-sindaco e degli assessori, nonché l’assegnazione agli stessi delle rispettive deleghe, ossia, il conferimento di compiti e di poteri, in determinati settori/materie della vita pubblica cittadina. Sindaco ed assessori formano la Giunta, organo collegiale comunale, cui compete, il governo della città. Sabato scorso, 8 luglio 2017, il sindaco Sboarina ha ufficialmente presentato, quindi, i suoi assessori-collaboratori, affermando che la loro attività sarebbe iniziata immediatamente, a presentazione avvenuta, per una Verona moderna e proiettata nel futuro. Si tratta d’una “squadra”, d’alta “competenza”, di undici eletti dal popolo, Sindaco compreso, il quale curerà tutte le materie non assegnate agli assessorati – vedi di seguito – e, in particolare, quelle relative a Relazioni istituzionali – sentendosi il Sindaco ambasciatore di 260.000 cittadini; alla Famiglia, come destinataria d’ogni attività comunale, e alle Politiche per l’Agricoltura, in considerazione del fatto che buona parte del suolo veronese è dato da territorio agricolo. Sarà vicesindaco Lorenzo Fontana, che seguirà, fra l’altro, le Politiche per la casa, le Relazioni internazionali, i Fondi UE – data la sua esperienza di contatti con Bruxelles –, il settore Veronesi nel Mondo, le Politiche demografiche, la Smart City, con l’Innovazione tecnologica, ed i Rapporti con l’Unesco. Stefano Bertacco s’occuperà dei Servizi sociali, del Turismo sociale, dell’importante settore Lavoro, dell’Istruzione e del Personale. A Francesca Briani sono stati assegnati i settori Cultura, Turismo, Manifestazioni e Pari opportunità. Seguirà i comparti Anticorruzione, Trasparenza, Semplificazione, Patrimonio e Demanio, Affari legali, Programmazione e Approvvigionamenti, Edi Maria Neri. Compito di Marco Padovani sarà curare Strade e Giardini, Decentramento e Servizi tecnici circoscrizionali. Le deleghe per la Sicurezza, la Protezione civile, la Polizia municipale, i Servizi demografici e Statistica, le Aziende e gli Enti partecipati, nonché l’Informatica, sono state conferite a Daniele Polato. Sarà compito di Filippo Rando seguire Sport e Tempo Libero, Politiche Giovanili ed Edilizia pubblica sportiva. Per la Pianificazione urbanistica, per la Programmazione ed Interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per l’Edilizia privata, per l’Edilizia commerciale e popolare, nonché per l’Ambiente, sarà competente Ilaria Segala. Delle Attività economiche e produttive, del Commercio, dell’Arredo urbano, di Bilancio e di Tributi s’occuperà Francesca Toffali, mentre Luca Zanotto avrà il compito di seguire i Lavori pubblici ed le Infrastrutture, la Viabilità e il Traffico, nonché i Rapporti con il Consiglio.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!