Fondazione Fenice e Schüco Italia per Erasmus+ La Green Economy si studia a Padova con Techtrain, il progetto UE che trasmette l’innovazione italiana agli studenti di Sofia

di admin
15 giornate formative, 75 persone tra studenti e docenti e una sola, importante, tematica: la Green Economy si studia a Padova grazie a Techtrain, il progetto Erasmus+ che mira a trasferire l’innovazione nel campo delle tecnologie sostenibili ai giovani studenti di istituti bulgari.

Domotica, robotica, diagnosi energetica, risorse rinnovabili ed installazione tecnica sono solo alcune delle tematiche che si studieranno a Padova durante le 15 giornate formative del progetto Techtrain, l’iniziativa finanziata dalla Comunità Europea nel contesto di mobilità Erasmus+ orientata a trasferire competenze teoriche e pratiche agli studenti di istituti elettrotecnici di Sofia, Bulgaria.

Sviluppato dalla società di consulenza bulgara ECQ (European Center for Quality) in collaborazione con tre istituti di Sofia e la padovana Fondazione Fenice Onlus, che ha tra i temi cardini della propria offerta lo sviluppo di competenze nell’ambito della Green Economy, il progetto formativo Techtrain sarà ospitato principalmente presso la sede di Schüco Italia, riferimento nel territorio per le tematiche relative all’innovazione e alle tecnologie sostenibili. Da fine giugno ai primi di agosto, all’interno dell’azienda gli studenti non solo potranno usufruire delle aule appositamente attrezzate per le finalità formative, ma potranno anche effettuare delle prove pratiche all’interno dei laboratori di test ed esplorare a 360° l’innovazione Schüco con l’aiuto della nuova showroom espositiva.

Siamo entusiasti di aprire le porte della nostra realtà agli studenti del progetto Techtrain, a cui diamo un caloroso benvenuto” commenta Roberto Brovazzo, Direttore Generale di Schüco Italia. “La tecnologia sostenibile è una componente chiave del nostro futuro, su cui gli istituti italiani ed europei dovrebbero puntare maggiormente incrementando le collaborazioni scuola-azienda: ringraziamo la Fondazione Fenice per averci coinvolto in questo progetto Erasmus+ e averci dato la possibilità di contribuire alla crescita formativa dei giovani talenti attraverso il nostro know how”.

Il progetto Erasmus+ si inserisce in un contesto economico che vede quasi 6 milioni di giovani europei disoccupati e oltre 2 milioni di posti di lavoro vacanti a causa della difficoltà di reperire personale qualificato. Proprio per dare una risposta concreta a questa problematica, Erasmus+ offre opportunità di studio, di formazione, di esperienze lavorative o di volontariato all’estero, puntando sulla cooperazione tra il mondo dell’istruzione e il mondo del lavoro per affrontare le reali necessità in termini di sviluppo del capitale umano e sociale.

Nell’ambito delle tecnologie green – spiega Ludmil Manev, Direttore Generale di ECQ, European Center for Quality – l’Italia e, soprattutto, il Veneto sono aree di riferimento a livello europeo, interessanti sia dal punto di vista dell’innovazione tecnologica che dal punto di vista della vitalità economica. I progetti formativi che permettono di studiare in questo territorio sono molto ambiti, perché possono fare la differenza per quanto riguarda le successive opportunità professionali dei giovani.

È un vanto per noi essere per il quarto anno consecutivo partner del progetto Erasmus+” spiega Andrea Grigoletto, Direttore Tecnico della Fondazione Fenice Onlus. “Il programma Techtrain, in particolare, offre elementi innovativi non comuni perfino per le scuole italiane. Questo importante traguardo ben si sposa con la nostra filosofia green e ringraziamo Schüco Italia per aver aderito con entusiasmo in qualità di azienda partner”.

ECQ – European Center for Quality Ltd. è una società di consulenza bulgara specializzata sia nello sviluppo e nella gestione di progetti nell’ambito dei programmi dell’Unione Europea, sia nello sviluppo e nell’applicazione di standard internazionali per la gestione della qualità. La società lavora in stretta collaborazione con una serie di Partner esteri, tra i quali istituzioni educative e università, centri di qualificazione professionale, organizzazioni non governative, associazioni, imprese, centri di ricerca, etc. Con il programma Erasmus+ ECQ ha già portato a termine 10 progetti, coinvolgendo oltre 600 studenti bulgari.

FONDAZIONE FENICE ONLUS gestisce dal 2005 il FENICE Green Energy Park, nato dalla volontà congiunta della società civile e del Consorzio Zip di valorizzare uno degli ultimi polmoni verdi della città di
Padova. Il Parco è situato in un ambito peri-urbano molto particolare, al confine fra il centro della città e le 1400 imprese insediate nella Zona Industriale: l’Isola di Terranegra. Lo sforzo primario della Fondazione è quello di unire tutela ambientale del paesaggio e ricerca di nuove tecnologie appropriate per rispondere alle emergenze ambientali e agli scenari di sviluppo futuri.

Schüco Italia – Soluzioni in alluminio per finestre, porte e facciate.
Consociata italiana del gruppo tedesco, Schüco Italia propone sul mercato nazionale sistemi in alluminio per porte, finestre e facciate di elevata qualità, sviluppati per soddisfare le specifiche necessità di progettisti, designer e investitori italiani. In linea con la filosofia della casa madre tedesca, l’azienda – con sede a Padova – ha introdotto in Italia un nuovo modo di progettare edifici, nei quali tecnologia, design e funzionalità interagiscono tra loro. Presente da più di 40 anni, Schüco Italia vanta una rete di oltre 160 collaboratori e ha chiuso il 2016 con un fatturato di oltre 70 milioni di Euro.

Condividi ora!