Buoni dati da Fondazione Arena. Bilancio 2016 in pareggio ed altri risultati positivi.

di admin
Una buona notizia per Verona e per il suo Festival lirico. Le cose vanno meglio e permettono di parlare di sollievo. Lo conferma il comunicato di Fondazione Arena, che segue. Il quale segnala che, Il 23 giugno 2017, Fondazione Arena di Verona ha approvato, con delibera del Commissario Straordinario Carlo Fuortes, il bilancio consuntivo per…

Oltre al raggiungimento dell’equilibrio economico, si registrano ulteriori elementi positivi rispetto all’esercizio precedente:  minori costi di produzione per 1,6 milioni, minori debiti per 2 milioni, minori interessi passivi per 500 mila euro ma, soprattutto, un miglioramento della posizione finanziaria netta di 2,2 milioni. «Esprimo grande soddisfazione per il risultato raggiunto con il bilancio 2016, sia per l’utile di esercizio, che per l’importante inversione di tendenza, che si registra sul piano dell’esposizione debitoria, elemento che ha determinato l’insorgere dello stato di crisi» – ha commentato il Commissario Straordinario Carlo Fuortes. «L’acquisizione, ormai imminente, dei fondi della cosiddetta Legge Bray fornirà ulteriori strumenti per migliorare la posizione debitoria e rafforzare le misure di riequilibrio dei conti. Un particolare ringraziamento va al Sovrintendente Giuliano Polo e a tutti i lavoratori del Teatro che, con grande senso di responsabilità, hanno sostenuto l’indispensabile azione di risanamento, con il raggiungimento d’importanti risultati».
Un comunicato ed un bilancio meritevoli d’attenzione, che fanno pensare ad meliora, nell’interesse della città scaligera e dei suoi Festivals areniani, che, noti nel mondo, sono creatori, nell’urbr, di animazione, di flussi turistici e di apporti economici incisivi.


Pierantonio Braggio

Condividi ora!