Per la Limited Edition di Amarone Domìni Veneti, un’etichetta speciale, a cura di Cantina Valpolicella Negrar.

di admin
Ispirata all'eroe Ulisse, è stata creata dallo Slum Design Studio, Firenze.

Nello scorso autunno, fu lanciato il concorso internazionale di idee Wine Mythology Label, progetto Domìni Veneti, dedicato al mitico eroe greco Ulisse e finalizzato alla realizzazione di un’etichetta Limited Edition di Amarone Vigneti di Jago 2012. Sono risultati vincitori della competizione internazionale, voluta da Cantina Valpolicella Negrar, Niccolò Galimberti e Juri Bonomi di Slum Design Studio di Firenze. L’etichetta vincitrice, scelta da un’autorevole giuria internazionale, che ha valutato oltre 500 candidati da 34 diversi Paesi, è ispirata al tema del viaggio di Ulisse, narrato nell’Odissea. Sull’etichetta sono state riprodotte le dodici tappe del viaggio intrapreso dell’eroe omerico – dai Ciconi a Itaca – basando le misure di ogni tappa, da breve, media e lunga, sulla sequenza di Fibonacci, ed usando un’unità standard di 5 mm. Ogni tappa, leggibile dall’alto verso il basso, accompagna idealmente l’appassionato di Amarone, in un viaggio di cui è protagonista, tra sentori e profumi. A Slum Studio vanno quindi i 5 mila euro, riservati dal concorso al primo classificato, mentre allo Stud Rio: Laura Breier, Anja Gindele (Germania), secondo classificato, va il premio di 2 mila euro e ad Hitchcock Michalski: Macick Michalski, Almari Carosini, Marezane Trollip, Donald Chauke (Sud Africa), terzo classificato, il premio di mille euro. "L’etichetta vincitrice esprime, con eleganza, i valori di un’azienda, che quotidianamente si fa interprete di una storia antica, ma, che ha saputo evolversi con i tempi per affermare i propri prodotti di eccellenza in tutto il mondo", ha commentato Renzo Bighignoli, presidente di Cantina Valpolicella Negrar. L’etichetta ha un suo compito specifico: presentare il vinificatore, invitare a degustare, indicare l’origine delle uve e del vino, offrire indicazioni qualitative sul vino stesso e creare quell’atmosfera, intorno alla bottiglia, che crea curiosità, sia di sapere come d’assaggiare… Ottima, quindi, l’iniziativa dell’etichetta Ulisse!
Pierantonio Braggio

Condividi ora!