Nuovi cestini stradali per Verona. Un’isola ecologica interrata in Piazza Bra eviterà il passaggio di furgoni per lo svuotamento dei cestini.

di admin
Verona si rinnova e si modernizza nel settore dei rifiuti, derivanti da consumazioni da passeggio ed altro. All’apertura della stagione turistica e nelle zone più battute del centro storico, i vecchi cestini, ormai superati, nella forma e nella capacità di recepimento dei rifiuti, saranno, fra breve, sostituiti, da nuovi tipi da 100 lt e da…

Tali cestini, pronti all’uso – segnala il direttore di AMIA, Maurizio Alfeo – e quindi, consegnatici già montati di tutti i loro componenti, sono costituiti da una struttura in lamiera zincata a caldo e verniciata a polveri poliestere, composta da un mantello di spessore 5 mm. Il basamento è dotato di zoccolo rialzato e rinforzato in lamiera dello spessore di 5 mm ed è opportunamente forato, per eventuale fissaggio al suolo. Sono accessibili sui due lati maggiori, nei quali sono posizionate le ante: una, apribile tramite chiave a triangolo, e una fissa. La forma è stata concepita per inglobare il posacenere a scomparsa, funzionale e sicuro (la cenere finisce in un contenitore, separato dal sacco, adibito a contenitore per rifiuti). Il design è bene studiato e il posizionamento avrà un’angolazione tale, da renderlo ben visibile e di facile utilizzo. C’è anche, nel cestino da 100 litri, la possibilità d’installazione d’una trappola per topi (nel basamento)”. Quanto al problema dello svuotamento dei cestini stessi, sempre colmi, di Piazza Bra, ad evitare il passaggio, necessariamente ricorrente, fra cittadini e turisti, di furgoncini AMIA, per detta operazione, i cestini potranno essere svuotati dagli addetti, riversando i relativi contenuti, attraverso bocche di conferimento, in un’apposita isola ecologica sotterranea, che si otterrà, usando parte del vecchio sottopassaggio di Piazza Bra, nella zona antistante l’entrata ai pubblici gabinetti e al deposito di biciclette di superficie. L’intervento, per creare tale isola, richiederà al massimo due giornate di lavoro, ma sarà motivo per dotare la città – un’isola sarà sistemata anche in Piazza Viviani e una terza di fronte a Castel Vecchio – di una risorsa moderna, efficacemente igienica e atta alla differenziazione. Abbiamo scelto di sostituire i vecchi cestini con un modello nuovo – ha affermato il presidente di AMIA, Andrea Miglioranzi – dotato di una pregevole finitura estetica, con caratteristiche di robustezza e solidità, facile da svuotare per gli operatori. Naturalmente la forma è idonea a minimizzare l’ingombro al fine di facilitare quanto più possibile il traffico pedonale lungo le vie, piazze e marciapiedi su cui andranno installati. Attualmente, in centro storico, i nostri operatori svuotano i cestini 5 volte al giorno, numero che è stato aumentato rispetto a qualche anno fa. Di più non si può fare e, per questo, abbiamo optato per un modello più grande e capace.” "Quella di piazza Bra sarà la prima isola ecologica interrata del centro città – ha spiegato il Sindaco Flavio Tosi – un risultato importante, che potrà essere replicato in tutta la parte storica, per eliminare gli attuali cassonetti, che sono antiestetici e non hanno niente a che fare con le bellezze storiche ed architettoniche di Verona. Garantiremo così ancor più pulizia e decoro, nelle vie frequentate, ogni giorno, da centinaia di veronesi e turisti.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!