Un nuovo “Lungadige San Giorgio” a Verona. È stato riqualificato da AGSM, Verona, A.D. 2017.

di admin
Il più piacevole, fra i molti lungadigi veronesi, è il Lungadige San Giorgio, che, con la sua luce e i suoi colori, accompagnati da aria fresca, portata dall’Adige, rincuora il cittadino ed il visitatore, che lo percorre. Il bianco della pietra, poi, in cui il lungadige è stato costruito – primi anni Trenta del 1900,…

Anni orsono, esso fu dotato, molto accortamente, di lampioni, che lo rendono romantico e praticabile anche di sera. Quest’ultimo intervento, tuttavia, aveva reso difficilmente agibile il pavimento, talché, in occasione della necessaria messa in posa di una nuova rete d’energia elettrica, d’un nuovo collettore fognario e d’una nuova tubazione per l’acquedotto, avvenuta fra il giugno 2016 e l’aprile 2017, il lungadige – 650 m – è stato completamente riqualificato, in molti suoi aspetti, pavimento compreso (in cubetti di porfido), dall’Azienda Generale dei Servizi Municipalizzati – AGSM, con una spesa di 1.500.000.-€, rendendolo una fra le straordinarie bellezze veronesi. L’occasione di tali lavori, è stata colta per posare una linea in fibra ottica, collegante nuovi hot spot del servizio free wi-fi, installati su due pali “blu”, telecamere di videosorveglianza, 22 nuovi lampioni, con lampade a consumo ridotto, per il potenziamento dell’illuminazione pubblica, e per ripiantumare 22 piante di leccio. Oltre ai dati già riportati, vale la pena di conoscere anche i seguenti: usati 450.000 cubetti di porfido; ricoperti in porfido 2556 mq di marciapiede; sistemati 2370 m lineari di cordoli; posati 90 m di canali grigliati, per la raccolta di acque, e 18 bocche di lupo in pietra; impiegati 12500 kg di rete elettrosaldata, per predisposizione della pavimentazione; usati 450 m cubi di calcestruzzo e 850 metri cubi di terreno di fondo stabilizzato, nonché 300 metri cubi di nuova terra vegetale. Una grande opera, quindi, che, meritevole di massima attenzione e di lode, ci si attende non venga danneggiata – essendo stato, peraltro, in molte sue parti, il lungadige anche ripulito – perché è di proprietà di tutti i veronesi, che, amando il bello, dallo stesso intendono trarre serenità. Il Lungadige San Giorgio è stato ufficialmente riaperto la sera 5 aprile 2017.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!