METEF sarà di nuovo a Verona dal 21 al 24 giugno 2017.

di admin
È la fiera per l’industria internazionale dell'alluminio, dei metalli tecnologici e delle macchine ed attrezzature per la fonderia. L’economia circolare.

Chi non conosce METEF? Certamente, saremo tutti a Verona, nel giugno 2017, sperando anche in un mgliore passio avanti della crescita nazionale, che, per ora, stenta a realizzarsi. Nonostante , tutto, tuttavia, l’industria procede e si serve sempre di più del leggero metallo alluminio, che, se adeguatamente riciclato – ci riferiamo, ovviamente, a quello attualmente in uso e raccolto – non solo costituisce risparmio, ma anche garantita sostenibilità, dal punto di vista ambientale. In merito, riportiamo un testo, che offre dettagliate informazioni sull’approvvigionamento e sull’impiego del bianco metallo: l’impiego dell’alluminio sta crescendo in tutti i settori, grazie alle sue interessanti proprietà metallurgiche e tecnologiche  ed alla innata attitudine al recupero e riciclo, dando vita ogni volta a nuovi prodotti. Le potenzialità dell’alluminio sono cresciute negli anni trovando largo impiego in numerosi settori quali l’edilizia, gli elettrodomestici, l’illuminazione e in particolar modo l’automotive, un comparto cui sarà dedicata grande attenzione a METEF 2017. L’alluminio da riciclo permette di risparmiare il 95% dell’energia necessaria per produrlo da materia prima, offrendo perciò una soluzione sostenibile, in grado di salvaguardare l’ambiente e le sue risorse naturali.
Il riciclo dell’alluminio rappresenta, quindi, un esempio di eccellenza per l’economia circolare, che prevede la progettazione di un sistema più virtuoso di recupero e riutilizzo delle risorse. Nei sistemi di economia circolare, rispetto all’economia lineare, i prodotti mantengono il loro valore aggiunto il più a lungo possibile e quando un prodotto raggiunge la fine del ciclo di vita, le risorse restano all’interno del sistema economico, in modo da poter essere riutilizzate più volte creando così nuovo valore. Per passare ad un’economia circolare occorre apportare cambiamenti lungo l’intera catena di valore, dalla progettazione dei prodotti ai modelli di mercato e di impresa, dai metodi di trasformazione dei rifiuti in risorse alle modalità di consumo.
È naturale puntare sull’economia circolare, parlando di alluminio, perché questo metallo, con la sua riciclabilità all’infinito, rappresenta il materiale ideale per dare vita ad un loop virtuoso, che parte con la materia prima, le lavorazioni primarie, la progettazione e la realizzazione di manufatti, la distribuzione e l’impiego, concludendosi poi, con il rottame, che viene recuperato ed impiegato come materia prima in un nuovo ciclo. Il METEF 2017, vetrina dello stato dell’arte dell’alluminio, della fonderia e dei metalli innovativi, offrirà le migliori opportunità per comprendere il senso dell’economia circolare, applicata ai materiali, alle tecnologie ed alle applicazioni più avanzate. Un’ottima delucidazione, quella che precede e che vuole essere una particolareggiata introduzione sull’importanza del metallo dei metalli, che sarà protagonista in METEF 2017, presso Veronafiere, Verona, info@metef.com.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!