TRASFERITA AL COMUNE LA PIENA PROPRIETA’ DI CASTELVECCHIO, PORTE CINTA MURARIA E TORRICELLA MASSIMILIANA

di admin
Sono stati firmati oggi dal direttore regionale dell’Agenzia del Demanio Vincenzo Capobianco e dall’assessore al Patrimonio Pier Luigi Paloschi gli atti di trasferimento al Comune di Verona della piena proprietà di Castelvecchio, relativamente alla parte museale e al ponte scaligero, delle 5 porte di accesso alla città, Porta Vescovo, Porta Nuova, Porta Palio, Porta San…

“È una giornata molto importante per la città – ha detto Paloschi – che da oggi avrà la piena proprietà di beni di primario interesse culturale come Castelvecchio, che finora abbiamo utilizzato in comodato d’uso gratuito, e le porte lungo la cinta muraria. Si tratta di un altro passo avanti nel percorso di trasferimento delle proprietà demaniali al Comune, allo scopo di favorirne la valorizzazione funzionale a vantaggio della collettività. Un ringraziamento va a tutti i soggetti che hanno partecipato e collaborato a questo lavoro sinergico, in primis al Ministero per i Beni e le Attività culturali, che ha reso possibile tutto questo. Il prossimo appuntamento sarà tra settembre e ottobre, quando verranno ufficializzati i trasferimenti di Forte Santa Sofia e dei 9 chilometri di cinta magistrale”.
Nell’ambito del Federalismo demaniale, negli ultimi anni sono stati trasferiti al Comune di Verona i seguenti immobili dello Stato sottoposti a vincolo di interesse culturale: Forte Lugagnano a San Massimo, Forte John/Preare a Montorio, vasca con giardini davanti all’Arsenale, il complesso militare “Caserma Santa Caterina” in via del Pestrino.

Condividi ora!