“Teatro nei cortili” a Verona

di admin
Divertimento e cultura – in tre romantici spazi scaligeri all’aperto – dal 15 giugno al 31 agosto 2016.

Verona ama il teatro, particolarmente quello amatoriale e fatto da “volontari della scena”, teatro, che, nella stagione estiva 2015, è stato seguito ed onorato dalla presenza di ben 24.000 appassionati. Un teatro d’alto livello e di qualità, che, con la collaborazione del Comune di Verona, riesce a portarsi in scena nonostante le ristrettezze economiche, che l’affliggono. Un teatro, che vive, grazie all’impegno di veri eroi, amanti della scena – quest’anno, ben venticinque Compagnie – che vogliono offrire ai veronesi il massimo dd’una cultura teatrale, che merita d’essere valorizzata, incentivata e, quindi, tenuta in dovuta considerazione, anche per i prezzi d’accesso agli spettacoli, alla portata di tutti… Un teatro, frutto di grande passione, di sacrificio, senza scopo alcuno di lucro, degno del migliore complimento… Nel Chiostro di Santa Eufemia, si esibiranno le Compagnie: Artefatto Teatro, con Badanti; GTV Niù, con Osteria Menocchio; Ipazia Teatro, con Chisciotte; La Pocostabile, con Ladies killer; Micromega, con la Corte dei piccoli miracoli; La Bugia, con Honky Tonk; Verbavolant, con Ecco la sposa; La Maschera, con Come fare colpo; Tiraca, con Luv; Gino Franzi, con Sangue Morlacco, l’ultimo volo di Gabriele D’Annunzio; Lavanteatro, con Prometto di esserti fedele, e Einaudi-Galilei, con Psycomedy. Nel Chiostro di Santa Maria in Organo: I Aseni del Borgo, con El giroscala; Trixtragos, con Desideribus; La Formica, con Mai stata sul cammello?; CMT Musical Theatre Company, con Una sposa per tre e con Jellice Moon; GAD Renato Simoni, con Tartufo; Gli Insoliti Noti, con Caccia al copione; Armathan, con Revolucion; Zeropuntoit, con Scoppia la coppia; Tabula Rasa, con L’Avaro, e Compagnia dell’Arca, con La magie du chocolat. In Arsenale: La Barcaccia, con la Partiéta; Estravagario, con Camere da letto, e Compagnia Giorgio Totola, con i Pettegolezzi delle donne, di C. Goldoni.
Un programma nutritissimo, dunque, che sin d’ora invita ad essere presenti alle rappresentazioni citate, anche per rendere omaggio a coloro, che per farci culturalmente divertire, quest’estate, hanno impegnato se stessi sin dallo scorso 2015. Date ed orari si potranno riprendere dai diversi pieghevoli, disponibili nei più vari punti cittadini di frequentazione o contattando paola­_bonfante@comune.verona.it e settore.spettacoli@pec.comune.verona.it.

Condividi ora!