L’emblema nazionale della vicina Repubblica d’Austria, spiegato in dettaglio…

di admin
Spesso, ci si presenta l’occasione d’osservare l’emblema di qualche Stato, ma, altrettanto spesso, sia per motivi di fretta, sia per disattenzione, non ci soffermiamo ad esaminare i dettagli ed i significati dello stesso.

. Ci aiuta a meglio capire il significato dei particolari dello stemma d’Austria – aquila con testa, volta a sinistra, riportante, al centro, lo scudo a strisce orizzontali, dall’alto in basso, in rosso – bianco – rosso, la Rivista numismatica DIE MÜNZE – Junior 02/16, Zecca di Vienna.  Eccone il testo: L’aquila porta, sulla sua testa, una corona murata e dorata a tre merli, quali simboli dei cittadini, degli artigiani e dei commercianti. Nell’artiglio di destra, essa tiene una falce, simbolo degli agricoltori, in quello di sinistra, un martello, simbolo dei lavoratori. La catena, spezzata in due, alle zampe, vuole indicare che l’Austria, con la fine della seconda guerra mondiale, ha riavuto la libertà ed l’indipendenza dal regime nazista. L’Austria, a lingua tedesca, si trova nell’Europa centrale, giace a nord dell’Italia, è costituita da nove Länder federati, corrispondenti alle nostre regioni, ha una superficie di circa 84.000 km2 e una popolazione di circa 8.500.000 abitanti. L’attuale Austria fu, sino al 1918, parte della nota monarchia austro-ungarica e oggi è Repubblica democratica o Republik Österreich. Il Capo dello Stato è il presidente federale. La capitale è Vienna. La sigla automobilistica è data da una A.
Pierantonio Braggio

        

Condividi ora!