Ravvedimento operoso 2016

di admin
Autori: Lelio Cacciapaglia, Diana Perez Corradini, Matilde Fiammelli Editore: Maggioli Editore Pagine: 336 Formato: 17x24 cm Edizione: seconda edizione Anno: febbraio 2016 Codice isbn: 9788891614520 Prezzo di copertina: 34,00 Euro Nostro prezzo: 28,90 Euro

Zero Euro per la spedizione

Requisiti per accedere
Modalita’ di calcolo
Ravvedimento parziale
Ravvedimento sprint
Modalita’ di versamento
Errori da evitare
Ravvedimento operoso e imposte
Ravvedimento operoso e compensazioni
Ravvedimento operoso e sostituti d’imposta
Certificazione unica

Aggiornato con:
Legge di stabilita’ 2016 – Legge n. 208-2015
Telefisco 2016
Nuove sanzioni tributarie – D.Lgs. n. 158-2015

Il volume, corredato da un’ampia rassegna di esempi numerici con il calcolo del ravvedimento e la compilazione del Modello F24, vuole essere uno strumento di ausilio per il professionista, che ha a disposizione oggi ben 7 diverse possibilita’ di ravvedimento, a seconda del periodo di tempo trascorso dalla violazione.

E’ del tutto evidente che l’impostazione sanzionatoria persecutoria dei rapporti Fisco-contribuente appartiene al passato e si e’ fatto posto ad un nuovo approccio collaborativo teso a incoraggiare le riparazioni spontanee da parte del contribuente.

Questa seconda edizione, che tiene conto dei chiarimenti emersi nel corso di Telefisco 2016, e’ aggiornata con la Legge di stabilita’ 2016 che, da un lato, ha escluso per taluni tributi l’accesso al ravvedimento nell’ambito dei processi verbali di constatazione e, dall’altro – a seguito della riforma del sistema sanzionatorio amministrativo in vigore dal 2016, D.Lgs. n. 158-2015, – comporta un nuovo approccio nei ravvedimenti super brevi, per i quali la sanzione riferita al ritardato versamento di imposte e’ ridotta al 15 percento nei primi 90 giorni dall’inadempimento: su tale procedura, l’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti con un recente comunicato stampa del 18 dicembre 2015, di cui si da’ evidenza nel manuale.

Gli esempi numerici con i calcoli da ravvedimento sino alla compilazione del Modello F24, diversi a seconda della imposta e della tipologia di violazione, si basano sulle nuove sanzioni entrate in vigore dall’1 gennaio 2016 che, per effetto del favor rei, si applicano anche alle violazioni commesse precedentemente a tale data.

Condividi ora!