MARE NOSTRUM: ZAIA, “IRRICEVIBILE CHE GOVERNO COMUNICHI A MEZZO STAMPA REQUISIZIONI DI IMMOBILI PUBBLICI. IN VENETO COMANDANO I VENETI E IL VENETO HA GIA’ DATO. BASTA FARE I TASSISTI DEGLI SCAFISTI E ILLUDERE DEI DISPERATI. EUROPA ASSENTE INGIUSTIFICATA”.

di admin
“In Veneto comandano i Veneti. Non esiste che il Governo o i suoi rappresentanti sul territorio ci comunichino a mezzo stampa che per ospitare i migranti di Mare Nostrum verranno requisiti degli edifici pubblici”. Con queste parole il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia interviene sull’emergenza immigrati, che oramai sta interessando tutte le province…

“E’ insensato, folle – prosegue il Governatore – illudere l’altra sponda del Mediterraneo, riducendosi a fare i tassisti degli scafisti, senza un minimo di progetto. Nel semestre europeo di presidenza dell’Italia – conclude Zaia – il Governo aveva il dovere di dimostrare se contava qualcosa. Dovevano e devono andare a Bruxelles ogni giorno, a pestare i pugni sui tavoli europei, perché l’Europa si renda coscientemente parte in causa diretta nell’affrontare questo tragico esodo e non continui a girare vergognosamente la testa dall’altra parte, essendo prodiga solo di complimenti, di cui facciamo volentieri a meno, e di chiacchiere su questo misterioso Progetto Frontex, che si vorrebbe spacciare come soluzione di tutti i mali ma, almeno per ora, è solo un misero tentativo di tenere buoni territori che non ce la fanno più a reggere gli scaricabarile europei e nazionali”.

Condividi ora!