DAL 5 SETTEMBRE AL CHIOSTRO DI SAN ROCCO LE INIZIATIVE DELLA SOCIETA’ COOPERATIVA FRA OPERAI E BRACCIANTI ONLUS

di admin
Prenderanno il via venerdì 5 settembre, al chiostro di San Rocco a Quinzano, le iniziative organizzate dalla Società Cooperativa fra operai e braccianti onlus di Quinzano in collaborazione con il Comitato di San Rocco, la Parrocchia di Quinzano, la compagnia teatrale “LaPocostabile” di Avesa e il Comune e l’Università di Verona con il sostengo della…

Tutte le tematiche trattate, inoltre, sono legate in qualche modo al territorio veronese”. Il programma della manifestazione prevede: venerdì 5 settembre alle 21 al chiostro di San Rocco, la serata di prosa a cura della compagnia teatrale “La Pocostabile” di Avesa, con la commedia “Sior Todero Brontolon” di Carlo Goldoni, per la regia di Mario Peretti e Lucia Ruina; sabato 6 settembre alle 21 al chiostro di San Rocco si terrà invece il concerto del gruppo veronese “Terradimezzo ”, che accompagnerà gli spettatori in un viaggio ideale tra tradizioni popolari, ritmi, racconti e lingue differenti. Protagonisti dello spettacolo saranno Elena Terragnoli ai flauti, Ernesto da Silva alle percussioni, Paolo Marocchio al basso, Claudio Moro alle chitarre, Hanza Laquabdia Sellani al violino, Ilaria Peretti, voce. Sempre negli spazi del chiostro di San Rocco, all’interno della sala del Rettore, è inoltre previsto un ciclo di conferenze: 10 ottobre Paola Pisani (Centro Turistico Giovanile) “Verona medievale: i luoghi, i simboli, i miti”; 24 ottobre Monica Molteni (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “I restauri alla Farnesina di Roma. La Loggia di Psiche: storia e restauri”; 14 novembre Federico Barbierato (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “L’inquisizione e Venezia”; 28 novembre Rita Severi (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “Shakespeare e Verona”; 5 dicembre presentazione del libro “ Borgo Nuovo – La storia di un territorio, la nascita di una comunità” a cura di Luca Zanotti – introduce Marco Pasa; 12 dicembre Tiziana Franco (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società); “Aspetti e problemi di iconografia zenoniana”; 16 gennaio 2015 Silvia Musetti (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “La vasca battesimale di San Giovanni in Fonte a Verona”; 30 gennaio Alessandra Zamperini (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “Paolo Veronese”; 13 febbraio Silvia D’Ambrosio (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “La ‘Muletta’ di Santa Maria in Organo: storia, leggenda e devozione di un unicum nel Duecento veronese”; 27 febbraio Maria Clara Rossi (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “La donna medievale attraverso i testamenti”; 13 marzo Gianmaria Varanini (Università degli Studi di Verona – Dipartimento Tempo, Spazio, Immagine, Società) “Gli Ebrei a Verona tra medioevo e l’età moderna”; 20 marzo Beppe Pighi (alpinista) “Montagne sacre: Alpinismo, trekking, esplorazione, arrampicate e storia in luoghi mistici e spirituali dall’Europa all’Africa al Sud America”. Le conferenze prenderanno il via alle ore 20.45 e saranno moderate da Lucia Ruina Peretti. Per gli studenti dei corsi di Laurea di Beni Culturali e in discipline artistiche dell’Università degli Studi di Verona, la frequenza alle conferenze consentirà di ottenere 2 crediti formativi. Tutte le serate saranno ad ingresso gratuito.

Condividi ora!