“Calici di Stelle” a Colognola ai Colli. La 2ª edizione si terrà nei giorni 8 e 9 agosto 2014, per promuovere vini e territorio. Ogni gradino della Scalinata Zandomenighi, al Monte di Colognola, caratterizzato da bottiglie e piatti tipici.

di admin
Colognola ai Colli dispone di tutte le caratteristiche, atte a diventare massimo centro dell’Est veronese, per la promozione dei vini delle valli di Illasi e di Mezzane e degli attigui territori. Una manifestazione, Calici di Stelle, che mancava – ha sottolineato Aldo Lorenzoni, direttore del Consorzio di Tutela del Vino di Soave – e che…

Del resto, una cosa è bere il biondo Soave, seduti ad un tavolo, ed altra, quasi catarsi, è gustarlo all’ombra dei filari di vite, venendo a conoscenza della pianta, che produce la bionda gargànega, e della sua terra, che è anche terra di storia e di arte. Grande merito circa l’organizzazione delle manifestazioni di Colognola ai Colli va riconosciuto a Alfonso Avogaro, attivo presidente della Pro Loco colognese, che ha avuto l’accortezza di introdurre straordinarie pseudo-banconote, in valuta locale, detta “verdone”, con la quale, con riferimento al verde straordinario dei piselli, si ottengono nell’area delle sagre, risotto, piselli e ottimi vini… Ha fattivamente collaborato a rendere più tangibile “Calici di Stelle” 2014 anche Mauro Franchi dell’ “Agriturismo al Bosco”, di Colognola ai Colli, che, trasformando a livello rigorosamente familiare i prodotti agricoli della terra circostante, fa realisticamente conoscere quanto Colognola e la sua gente sanno offrire all’ospite, amante del gustoso e dell’originale.
Ha presentato ufficialmente “Calici di Stelle” l’assessore e vice-presidente della Provincia, Marco Ambrosini, che ha, fra l’altro, portato il saluto di Luigi Frigotto, assessore alle Politiche Agricole, assente per altro impegno.

Condividi ora!