CIG IN DEROGA, ZAIA: DAL GOVERNO MENO TWEET E PIÙ RISPOSTE. L’ASSESSORE DONAZZAN: LA REGIONE A FIANCO DEI SUOI LAVORATORI

di admin
“Con la ‘sindrome dei power point’ e dei twitter, che contengono molte promesse ma poche risposte, non facciamo molta strada. Il Governo non può non trovare le risorse necessarie per la cig in deroga dei 40 mila lavoratori veneti che stanno aspettando da mesi. Dietro ognuno di loro ci sono famiglie, rate da pagare, mutui…

Così interviene il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, sulle mancate risorse per la cig in deroga per 40 mila lavoratori veneti.

Sulla questione interviene anche l’assessore alle politiche del lavoro, Elena Donazzan, che aggiunge: “Questa amministrazione regionale ha sempre seguito da vicino le vertenze delle tante aziende in crisi, con senso di responsabilità e sempre pronti al dialogo. Ci tengo a ribadire che la Regione è a fianco dei lavoratori e delle imprese sostenendo le loro battaglie. Siamo un modello virtuoso ed innovativo a livello nazionale per quel che riguarda la gestione delle crisi e della contrattazioni aziendali. A maggior ragione questi fondi vanno erogati: subito”.

“La crisi non allenta la sua morsa sui nostri territori – continua Zaia – e gli ultimi dati sulla disoccupazione ne sono un chiaro esempio come testimoniano le parole di un autorevole esponente dell’Esecutivo, il Ministro Padoan, che ha rivelato che siamo in presenza di una ripresa ancora debole. Proprio per questi motivi non bisogna lasciare soli questi lavoratori che attendono le risorse, soprattutto a fronte del fatto il Veneto lascia nelle casse dello Stato oltre 21 miliardi di euro di residuo fiscale attivo, cioè di differenza fra quanto versato in termini di tasse e imposte e quabnto in realtà ritorna sui territori sotto forma di servizi al territorio, alle persone e alle imprese”.

“Questi 40 mila lavoratori – conclude Zaia – hanno bisogno non di tweet, ma di risposte immediate avallate dalla realtà dei fatti. Il Veneto e i veneti non vivono in streaming, ma ogni giorno fanno di tutto per rimettere in moto e tenere in piedi un sistema economico che è il terzo Pil del Paese e la locomotiva che traina la nostra economia”.

Tabella riassuntiva sulla Cassa integrazione in deroga nel Veneto:

ANNO 2013
Aziende
Lavoratori
Totale Importi pagati
16.214
85.559
138.689.000,00 €

ANN0 2014 (al 30 giugno)

Aziende

Lavoratori
Totale importi non pagati per mancanza di risorse da parte dello Stato
7.933
39.517
38.895.000,00 €

Condividi ora!