MARCHIO IGP PER IL VETRO DI MURANO. ZAIA.“UNA PROPOSTA DA SOSTENERE PER TUTELARE LA QUALITA’ DELLA PRODUZIONE”

di admin
“Avanti tutta! Sono assolutamente favorevole alla proposta della Commissione Europea di estendere l’Igp anche ai prodotti non agroalimentari e tutelare così anche il vetro di Murano, una produzione basata sull’artigianalità e la creazione artistica, troppo spesso soggetta a copie e imitazioni che ne danneggiano l’immagine e ingannano il consumatore”.

A esprimersi in questi termini è il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, dopo che da Bruxelles è stata lanciata una consultazione agli Stati membri per raccogliere le loro posizioni e adesioni sulla proposta di difendere con il marchio tutto il patrimonio europeo, non solo i prodotti agricoli, e quindi anche il vetro di Murano. La sigla Igp è infatti un marchio d’origine attribuito dall’Unione Europea che identifica un prodotto originario di una determinata regione o paese, ben individuato per qualità, reputazione e caratteristiche.
.
“Oltre ad essere una garanzia per chi produce – aggiunge Zaia – l’esigenza di tutelare i prodotti caratteristici di un luogo è fortemente sentita anche dai consumatori. La Regione ha istituito il Marchio Vetro Artistico® Murano proprio per sancire l’impegno a garantire questa produzione basata sull’artigianalità e la creazione artistica. E’ una delle più antiche espressioni dell’artigianato veneto e ben vengano quindi tutte le forme di tutela che mettano all’angolo i prodotti taroccati. Nella lotta alle contraffazioni e per essere presenti sui mercati internazionali con la necessaria autorevolezza può essere di grande aiuto la serietà della certificazione e mi sembra che la proposta dell’estensione del marchio Igp vada in questa direzione”.

Condividi ora!