POLIZIA MUNICIPALE: OPERAZIONE ANTIDROGA VIA XX SETTEMBRE IN COLLABORAZIONE CON GUARDIA DI FINANZA DI VERONA

di admin
Trentaquattro dosi di marijuana recuperate, un locale sottoposto a sequestro, uno spacciatore arrestato e il gestore del locale denunciato a piede libero. Sono questi i risultati dell’operazione “Venti di settembre”, condotta ieri sera dalla Polizia municipale in via XX Settembre con l’importante appoggio della Guardia di finanza di Verona.

Trentadue agenti, tra vigili e finanzieri, hanno dato esecuzione ad un decreto di perquisizione di quattro locali di via XX Settembre, controllando anche una quarantina tra clienti, gestori ed un paio di passanti. L’operazione è partita da una serie di elementi raccolti dalla Polizia municipale attraverso l’Ufficio mobile di prossimità e i Vigili di quartiere, uniti ad altre segnalazioni provenienti dai cittadini relative a giri sospetti nei giardinetti dell’ex istituto d’arte Nani. Attivato un servizio di osservazione e controllo durato tutta l’estate, il nucleo di polizia giudiziaria della Polizia municipale è riuscito a ricostruire non solo la permanenza all’interno del parco di molti giovani e giovanissimi che consumavano droghe di diverso tipo, ma anche il vero e proprio andirivieni in alcuni locali della zona, un kebab, una videoteca, un negozio e un minimarket. Tutti gli elementi raccolti, molto significativi per descrivere la situazione complessiva, sono stati trasmessi al pubblico ministero ed hanno portato all’emissione del decreto di perquisizione, firmato dal dr. Sachar, che coordina le indagini. Proprio all’interno del minimarket “3ndy” Tagor e Wincent, i due cani antidroga della Guardia di Finanza, hanno individuato 15 dosi di marijuana singolarmente confezionate, nascoste dietro uno scaffale. Il locale è stato posto sotto sequestro e la titolare, 39enne di nazionalità nigeriana, è stata denunciata all’autorità giudiziaria per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Durante l’operazione è stato arrestato un 30nne di nazionalità nigeriana con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, visto che aveva con sé cinque dosi di marijuana.L’udienza direttissima è tutto’ora in corso. Le altre dosi sequestrate sono state abbandonate a terra o individuate addosso ad alcune delle persone controllate. “Veronetta per molti anni è stata una delle zone più problematiche della città – commenta il Sindaco Flavi Tosi – a causa dello scarso controllo sul territorio le regole venivano violate impunemente a scapito dei cittadini. Da quando si è insediata la nostra Amministrazione, la zona di Veronetta è stata costantemente monitorata dalle forze dell’ordine – Polizia municipale, Carabinieri , Polizia di Stato e Guardia di Finanza- che, in stretta collaborazione tra loro, controllano esercizi commerciali e abitazioni, per rendere sempre più sicuro il quartiere. L’operazione di ieri sera – conclude Tosi – che ha portato alla chiusura di un locale, all’arresto, di uno spacciatore e al reperimento di sostanze stupefacenti, conferma che l’attenzione su questa zona resta alta, per garantire la vivibilità del quartiere”.

Condividi ora!