INSULTI AL MINISTRO KYENGE SU FACEBOOK: ZAIA, “UNA CONDANNA SENZA “SE” E SENZA “MA” AD UN POST CHE OFFENDE IL VENETO E I VENETI . CHI SI È RESO PROTAGONISTA DI UN ATTO COSÌ VILE CHIEDA SCUSA”.

di admin
“Chieda scusa chi oggi con un post vergognoso ha insultato anche i veneti e una regione come il Veneto, dove l’integrazione funziona e, da sempre, rappresenta un modello a livello nazionale. Si tratta di un episodio da cui prendo le distanze e che condanno senza ‘se’ e senza ‘ma’.”

Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, condanna la pubblicazione di un post contro il Ministro Kyenge da parte di una consigliera leghista di quartiere a Padova.

“La nostra regione – aggiunge Zaia – è uno dei migliori esempi di un’integrazione possibile. Sono moltissimi gli stranieri che vivono nelle nostre comunità e si sono integrati alla perfezione lavorando onestamente ed entrando in sintonia con le nostre comunità. Noi stiamo con chi rispetta le regole. È questa l’integrazione che vogliamo e che ci piace”.

“Gli episodi come quello di oggi – conclude il presidente – non appartengono alla cultura e alla mentalità dei veneti e per questo ribadisco con forza la mia condanna ad un attacco vile ed ingiustificato.”

Condividi ora!